Domenica 14 Luglio 2024
FRANCESCO BOCCHINI
Calcio

Juventus-Verona alla ripresa, le ultime in casa bianconera

Il campionato della squadra di Allegri riparte della sfida interna con l'Hellas, che inaugurerà un aprile di fuoco per i piemontesi

Locatelli in azione

Locatelli in azione

Torino, 30 marzo 2023 - La Juventus si prepara per il suo aprile di fuoco. Esauriti gli impegni delle Nazionali, tutti i bianconeri possono tornare a concentrarsi sugli appuntamenti imminenti con il club. E c'è chi lo farà con una carica in più come Dusan Vlahovic, che nelle prime due gare delle qualificazioni a Euro 2024 ha siglato tre gol, ritrovando quella rete su azione che gli mancava dall'andata di Europa League con il Nantes dello scorso 16 febbraio. Bene pure Filip Kostic, autore di un assist contro la Lituania. L'ex Eintracht Francoforte ha poi dovuto lasciare anticipatamente il ritiro della Serbia a causa di un fastidio al tendine d'Achille. Gli esami a cui si è sottoposto l'esterno mancino non hanno evidenziato lesioni, per cui il calciatore dovrebbe essere regolarmente a disposizione di Massimiliano Allegri per la sfida di sabato con l'Hellas Verona. Soddisfazioni in Nazionale anche per Samuel Iling-Junior, a segno con una doppietta nel match di Elite League U20 fra la sua Inghilterra e la Germania. Restando in tema di giovani, da segnalare l'ottima prestazione offerta da Nicolò Fagioli nell'amichevole fra Italia e Ucraina Under 21, con il centrocampista juventino a sfiorare anche il gran gol su punizione: solo il palo gli ha negato la gioia personale. 

L'infermeria 

Detto di Kostic, che pare pronto a giocare alla ripresa del campionato, ci sono le condizioni di Leonardo Bonucci da valutare. Il difensore viterbese, convocato dal commissario tecnico azzurro Roberto Mancini per le partite con Inghilterra e Malta, non ha potuto prendere parte agli appuntamenti validi per le qualificazioni a Euro 2024 a causa di un problema che si porta dietro dalla gara con la Sampdoria, in occasione della quale ha rimediato un trauma contusivo all’altezza della tibia della gamba sinistra. Bonucci potrebbe essere tenuto ancora a riposo contro il Verona, quando si dovrebbero invece rivedere Alex Sandro, Fabio Miretti e pure Arkadiusz Milik, assente da fine gennaio per via di un infortunio al bicipite femorale. C'è poi la questione Federico Chiesa: il controllo al ginocchio sinistro per il quale ha viaggiato in Austria ha dato esito positivo. Se l'ex Fiorentina dovesse avere buone sensazioni, allora la sua convocazione per sabato non sarebbe a rischio. Occorre più pazienza per Paul Pogba, che nella giornata di ieri ha svolto un test di controllo al J Medical. L'unica certezza al momento è che il francese non sarà a disposizione né per il Verona, né per l'andata della semifinale di Coppa Italia con l'Inter

Le parole di Locatelli

"Ho sempre sognato di giocare per la Juventus e vedere il mio cognome dietro questa maglia, oltre a essere un onore, mi spinge a dare sempre qualcosa in più ogni partita", queste le parole di Manuel Locatelli pronunciate durante l'iniziativa dedicata ai Junior Member. "La Juve mi voleva già l'anno prima, per intenderci la stagione in cui poi è scoppiata la pandemia. Alla fine sono arrivato l'anno successivo, più maturo e con un Europeo vinto sulle spalle. Di Maria? Averlo come compagno è qualcosa di straordinario, ma non soltanto per quello che ti può dare in allenamento e in partita. E' un giocatore di una qualità superiore e questo aspetto è fuori discussione, ma ammiro molto anche le sue qualità umane. Ci siamo conosciuti bene negli Stati Uniti, in tour, l'estate scorsa e ho scoperto una persona stupenda - sottolinea il classe '98 - Chiesa? E' un calciatore che la Juventus dovrà tenersi stretta per tanto tempo, perché è un potenziale top player. Spero rientri bene, visti gli ultimi acciacchi che ha avuto, perché appunto è un grande giocatore. Pogba? Non vedo l'ora che rientri: posso imparare tanto da lui".

La probabile formazione anti-Verona

Per il match con l'Hellas, in programma sabato alle 20:45 all'Allianz Stadium, Allegri deve rinunciare agli squalificati Leandro Paredes e Adrien Rabiot. Il che significa che la Juventus utilizzerà un centrocampo tutto italiano, composto da Fagioli, Locatelli e Miretti. In difesa potrebbe rientrare Alex Sandro, anche se non è da escludere una conferma di Gatti. Sugli esterni agiranno Cuadrado e probabilmente Kostic (non dovesse farcela, ecco Iling-Junior), mentre in avanti si rivedrà dal primo minuto Di Maria in coppia con Vlahovic. In panchina torna a sedersi Kean, che ha esaurito le giornate di squalifica. 

Juventus (3-5-2): Szczesny; Danilo, Bremer, Alex Sandro; Cuadrado, Fagioli, Locatelli, Miretti, Kostic; Di Maria, Vlahovic. All. Allegri

Il calendario di aprile

Dopo la sosta per le Nazionali, la Vecchia Signora riprenderà il proprio cammino in campionato ospitando l'Hellas Verona sabato primo aprile alle 20:45. Dopodiché sarà la volta della sfida d'andata di Coppa Italia con l'Inter, attesa a Torino martedì 4 aprile (calcio d'avvio alle 20:45). Quattro giorni più tardi la Juventus se la vedrà in trasferta a Roma con la Lazio, attualmente la seconda forza della Serie A. Il 13 aprile sarà la volta dell'andata dei quarti di finale di Europa League contro lo Sporting Lisbona, in programma all'Allianz Stadium. Il percorso in Serie A dei piemontesi proseguirà con la partita a Reggio Emilia contro il Sassuolo, fissata per il 16 aprile, mentre dopo quattro giorno ci sarà il ritorno di Europa League. Il rush finale di aprile prevederà la sfida casalinga con il Napoli capolista, protagonista all'ombra della Mole il 23 aprile; il ritorno della semifinale di Coppa Italia il 26 aprile al Meazza e il viaggio a Bologna del 30 aprile, valido per la 32esima giornata di campionato. Juventus-Hellas Verona (1 aprile, ore 20:45) Juventus-Inter (4 aprile, ore 20:45) Lazio-Juventus (8 aprile, ore 20:45) Juventus-Sporting Lisbona (13 aprile, ore 21) Sassuolo-Juventus (16 aprile, ore 18) Sporting Lisbona-Juventus (20 aprile, ore 21) Juventus-Napoli (23 aprile, ore 20:45) Inter-Juventus (26 aprile, ore 21) Bologna-Juventus (30 aprile, ore 20:45)

La classifica

Napoli 71 Lazio 52 Inter 50 Milan 48 Roma 47 Atalanta 45 Juventus 41* Udinese 38 Fiorentina 37 Bologna 37 Torino 37 Sassuolo 36 Monza 34 Empoli 28 Lecce 27 Salernitana 27 Spezia 24 Hellas Verona 19 Sampdoria 15 Cremonese 13

*15 punti di penalizzazione

Leggi anche: Neymar perde un milione al casinò online: le (finte) lacrime in diretta social