Paulo Dybala (Ansa)
Paulo Dybala (Ansa)

Torino, 15 gennaio 2020 - Tutto facile per la Juventus, che accede ai quarti di finale di Coppa Italia grazie al 4-0 rifilato all'Udinese. Non c'è storia all'Allianz Stadium, dove la Vecchia Signora vince e convince. Calcio spettacolo quello dei piemontesi, che mettono in mostra soprattutto uno scatenato Paulo Dybala. L'argentino segna una doppietta e regala un assist a Higuain. L'altro gol (su rigore) porta la firma di Douglas Costa

NIENTE RONALDO - Maurizio Sarri cambia molto rispetto alla gara con la Roma. Senza Cristiano Ronaldo, fermato da un attacco di sinusite, il tecnico juventino si affida al tridente Dybala-Douglas Costa-Higuain. A centrocampo viene lanciato Bernardeschi assieme a Bentancur e Rabiot, mentre in difesa riposa Bonucci: spazio alla coppia formata da de Ligt e Rugani. Dall'altra parte Luca Gotti lascia in panchina diversi titolari, fra i quali De Paul, affidandosi in attacco a Nestorovski e Teordorczyk. Il copione della gara è chiaro fin da subito, con la Vecchia Signora che comincia a spron battuto.

GOL IN HD - L'Udinese però si chiude discretamente e allora serve una grandissima giocata di Dybala e Higuain per sfondare al 15' il muro friulano. Da vedere e rivedere il dai e vai fra i due argentini che si conclude con l'assist della Joya per il Pipita, che non ha difficoltà a battere Nicolas. Gli ospiti abbozzano una timida reazione, ma al 24' arriva un'altra svolta praticamente decisiva, quando Bernardeschi, servito da Higuain, vien affossato nell'area dell'Udinese da Nicolas. Rigore per i piemontesi e 2-0 timbrato da Dybala. Forti del doppio vantaggio, i campioni d'Italia si divertono, senza tuttavia dare respiro in fase di non possesso palla agli avversari. Avversari che al 40' rischiano definitivamente di affondare, con Nicolas e il palo a dire di no al tiro di Bentancur. Poco male per la Juve, perché all'intervallo il match è saldamente nelle sue mani. 

POKER JUVENTINO - Lo show della truppa di Sarri continua nella ripresa. Prima Higuain si vede annullare il gol per fuorigioco (di pochissimi centimetri), poi Dybala al 58' si inventa con uno splendido sinistro a giro il 3-0. Per l'Udinese non solo piove, grandina. Già, perché al 61' Nuytinck respinge con il braccio il tentativo nell'aria friulana di Rugani. Altro penalty per Madama e gioia personale anche per Douglas Costa. Madama potrebbe ulteriormente dilagare, ma Nicolas questa volta non si fa sorprendere dal tentativo di Higuain. Sfortunato invece Rugani, il cui colpo di testa termina sul palo. I locali vanno nuovamente a un passo dal pokerissimo con Cuadrado, che sfiora il bersaglio grosso. Ma va benissimo così per una Juve in gran spolvero.