Torino, 3 gennaio 2018 - È una Juve vera quella che vorrà vedere Max Allegri stasera contro il Toro in Coppa Italia, il derby della Mole che vale un posto nelle semifinali di Coppa Italia. La vincente incontrerà l'Atalanta, che ha vinto ieri sera in casa del Napoli. Il tecnico attingerà a piene mani dalla profondità della rosa, ma il turnover non significherà Juve B o solo riserve in campo. Ammesso che nella squadra di questa stagione possano essere definite riserve pedine come Douglas Costa o Marchisio, Asamoah o Lichtsteiner. Nemmeno in panchina Marko Pjaca, destinato allo Schalke. D'altronde per Allegri la Coppa Italia rimane obiettivo autentico, come confermato per l'ennesima volta nella conferenza stampa della vigilia. Quindi testa solo al Toro, per il Cagliari e il duello al Napoli c'è tempo: "Non possiamo sottovalutare la partita. Perchè innanzitutto è un derby, e il derby è sempre una partita a sé. Indipendentemente dalle assenze che avranno loro, noi abbiamo un obiettivo che è quello di vincere, perché per noi la Coppa Italia è un obiettivo come la Champions e il campionato. Quindi bisogna prepararsi al meglio. Poi dopo 72 ore avremo l'ultima partita prima di andare alla sosta. Sì, ci saranno dei cambiamenti, ma non eccessivamente".

Juventus-Torino, segui la diretta

Probabili formazioni:

Juventus: Szczesny; Sturaro, Rugani, Chiellini, Asamoah; Marchisio, Pjanic, Matuidi; Dybala, Douglas Costa; Mandzukic. A disp. Pinsoglio, Loria, Benatia, Khedira, Higuain, Alex Sandro, Barzagli, Lichtsteiner, Bentancur, Bernardeschi. All. Allegri

Torino: Milinkovic-Savic; De Silvestri, Nkoulou, Burdisso, Molinaro; Acquah, Rincon, Baselli; Falque, Niang, Berenguer. A disp. Sirigu, Ichazo, Bonifazi, Valdifiori, Gustafson, De Luca, Obi, Moretti, Boyé, Fiordaliso, Millico, Sadiq. All. Mihajlovic.

Arbitro: Doveri di Roma 

Tv: Rai 1