Wojciech Szczesny
Wojciech Szczesny

Torino, 6 giugno 2021 - “Cercherò di rispondere a questa domanda una volta per tutte. L'argomento è sui media da molto tempo e vale la pena parlarne. Non ho avuto contatti né con il mio club né con altri, perché non c'è un argomento sulla mia partenza. Non sono responsabile per i trasferimenti della Juventus". Parola di Wojciech Szczesny, che dal ritiro della Polonia fa il punto sul proprio futuro, che in tanti vedono lontano da Torino. A quattro anni di distanza dal suo arrivo in bianconero, l'estremo difensore classe '90 potrebbe cambiare casacca, spalancando così le porte per all'approdo di Gigio Donnarumma alla corte di Massimiliano Allegri

Testa all'Europeo

Fra le possibili destinazioni dell'ex Arsenal, oltre all'Inghilterra, c'è anche quella Roma nelle cui fila Szczesny ha già militato dal 2015 al 2017. Ma per il momento il numero 1 della Juventus preferisce concentrarsi sul presente, che fa rima con Europeo. "C'è sempre un brivido prima di un grande torneo, ci sono grandi speranze. Ma prima dobbiamo concentrarci per essere ben preparati - sottolinea il portiere - C'è anche un'amichevole, poi un'intera settimana di preparazione per la prima partita. Aspettative? Ci sono tante squadre migliori, dobbiamo prepararci per poter competere con loro: dobbiamo essere più squadra delle altre squadre, organizzando il gioco. Lewandowski ha detto che vuole che i polacchi siano orgogliosi di noi dopo questo torneo, ma vedremo cosa significa". 

Leggi anche: Europeo, tutto pronto per il grande evento