Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
17 gen 2022

Juventus-Sampdoria, Allegri: "La Coppa Italia conta tantissimo. Dubbio in difesa"

Le parole di Massimiliano Allegri alla vigilia della sfida contro la Doria, che mette in palio un posto nei quarti di finale di Coppa Italia

17 gen 2022
francesco bocchini
Sport
Massimiliano Allegri
Massimiliano Allegri
Massimiliano Allegri
Massimiliano Allegri

Torino, 17 gennaio 2022 - "La Coppa Italia vale tantissimo perché è un obiettivo. All'inizio non importa a nessuno, poi cominci a giocare i turni che contano e interessa a tutti. A noi deve interessarci già da domani". Massimiliano Allegri mette i puntini sulle "i", lanciando un chiaro messaggio ai suoi: vietato prendere sottogamba l'impegno con la Sampdoria che mette in palio l'accesso ai quarti di quella Coppa di cui la Juventus è detentrice. I bianconeri, specie dopo la sconfitta in Supercoppa Italiana, puntano nuovamente al successo finale: il cammino comincia all'Allianz Stadium contro i liguri, che hanno appena esonerato Roberto D'Aversa. In attesa del ritorno di Marco Giampaolo, contro la Vecchia Signora siederà in panchina Felice Tufano, tecnico della Primavera blucerchiata. "Bisognerà stare ancora più attenti - il pensiero di Allegri - Sarà una gara difficile, ma se affrontata in un certo modo potremo renderla più semplice. Veniamo da un periodo di sfide intense disputate a distanza l'una dall'altra di due/tre giorni, serve fare un ultimo sforzo perché poi avremo cinque giorni per preparare il big match di San Siro con il Milan". 

Emergenza difesa

 

Anche alla luce dello scontro di domenica prossima in casa dei rossoneri, sono previsti dei cambi di formazione nelle file bianconere. "Ci saranno delle rotazioni perché comunque con l'Udinese ne avevamo cambiati sei rispetto alla partita contro l'Inter. Domani mattina valuterò bene. Dietro avremo de Ligt squalificato, Chiellini a mezzo servizio e Bonucci che non c'è, quindi dovrò decidere chi far giocare centrale - afferma Allegri - La Sampdoria farà una partita d'orgoglio, in più ha dei giocatori bravi davanti come Quagliarella, Gabbiadini e Caputo. Perciò dovremo stare bene in campo nella fase difensiva come squadra, visto che abbiamo solo un difensore centrale a disposizione e occorrerà darsi una mano". 

Leggi anche: Lazio-Udinese, orario e probabili formazioni

 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?