Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
20 mar 2022

Juventus, Allegri: "Aggredita bene la partita, ora la sosta. Nessun problema con Dybala"

Il tecnico bianconero ha commentato il successo sulla Salernitana

20 mar 2022
matteo airoldi
Sport
Juventus� Paulo Dybala jubilates after scoring the goal (1-0) during the italian Serie A soccer match Juventus FC vs US Salernitana at the Allianz Satadium in Turin, Italy, 20 March 2022 ANSA/ALESSANDRO DI MARCO
Paulo Dybala e Dusan Vlahovic (Ansa)
Juventus� Paulo Dybala jubilates after scoring the goal (1-0) during the italian Serie A soccer match Juventus FC vs US Salernitana at the Allianz Satadium in Turin, Italy, 20 March 2022 ANSA/ALESSANDRO DI MARCO
Paulo Dybala e Dusan Vlahovic (Ansa)

Torino, 20 marzo 2022 – Con i gol di Dybala e Vlahovic nel primo tempo, la Juventus piega 2-0 la Salernitana, mette in soffitta la delusione per l’eliminazione dalla Champions e prosegue la sua straordinaria striscia positiva in campionato che dura da sedici partite, portandosi a un solo punto dall’Inter. Motivazioni che così come il risultato non possono non soddisfare mister Max Allegri: “Abbiamo aggredito bene la partita - ha spiegato il tecnico bianconero ai microfoni di Dazn -. Il rischio era quello di entrare sonnecchiando un po’ anche perché mercoledì siamo stati eliminati e la cosa ci è rimasta un addosso. Nessuno se l’aspettava e quindi lo abbiamo sentito di più. Nel secondo tempo potevamo fare anche il terzo gol, non l’abbiamo fatto ma l’importante era vincere e aumentare il gap dalle inseguitrici. Per la prima volta, adesso, siamo a quattro punti dal secondo posto. L’Inter ha una partita in meno e quindi potenzialmente quattro punti di distacco. Per noi è già un bel traguardo che ci consente di passare una buona sosta e dopo recupereremo un po’ di giocatori importanti per lo sprint finale”.
 

Lo screzio con Dybala



Il tecnico bianconero ha poi cercato di gettare acqua sul fuoco in merito allo screzio avuto in settimana con Dybala a cui ha ribadito la sua assoluta fiducia: “Il rapporto con Paulo e gli altri giocatori è buono, poi ci sono gli screzi e dei momenti in cui c’è uno scambio di opinioni. Io sono abbastanza diretto e lo dico sempre a fin di bene ai giocatori che devono rendere in campo e devono sapere che hanno tutta la mia stima e fiducia indipendentemente dalle discussioni che abbiamo. Paulo è arrivato da Palermo che era un bambino, è pian piano cresciuto diventando un grande giocatore. Questo screzio non è il primo in sette anni, ma ce ne sono stati altri con altri giocatori. Non c’è assolutamente alcun problema”.

 

 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?