Leonardo Bonucci allo Juventus Training Center
Leonardo Bonucci allo Juventus Training Center

Torino, 5 maggio 2020 - Evidentemente, il 5 maggio è destinato a rappresentare una data importante nella storia della Juventus. 18 anni fa, i bianconeri vincevano quell'incredibile Scudetto strappato all'Inter proprio all'ultima giornata di campionato. Oggi invece non si è festeggiato nessun trofeo, ma forse qualcosa di ancora più valore: il ritorno a una semi normalità, dopo l'epidemia scoppiata ormai due mesi or sono. Tutti i calciatori - tranne Gigi Buffon - infatti si sono potuti finalmente allenare di nuovo allo Juventus Training Center, in forma ovviamente individuale e alternandosi uno a uno (il primo è stato Aaron Ramsey stamattina) sul terreno verde di gioco. 

"Dopo la giornata di test ed esami, effettuati ieri, al J Medical, una parte dei calciatori della Juventus ha iniziato a frequentare lo Juventus Training Center della Continassa per seguire un percorso di ripresa della forma agonistica -  ha fatto sapere il club piemontese attraverso il proprio sito ufficiale - Si rammenta che in base alla circolare del Ministero dell’Interno del 3 maggio, tali allenamenti si svolgeranno su base individuale e con arrivi scaglionati per permettere la piena ottemperanza alle norme in vigore". 

 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

#JTC reopens. Happy training, guys!

Un post condiviso da Juventus Football Club (@juventus) in data:

All'appello mancano ovviamente ancora gli stranieri che devono fare rientro in Italia (il loro ritorno avverrà nelle prossime ore e nei prossimi giorni) e Cristiano Ronaldo, atterrato con il suo jet privato ieri sera a Caselle. Il portoghese dovrà adesso osservare 14 giorni di quarantena prima di poter riaffacciarsi alla Continassa. Nel frattempo, il cinque volte Pallone d'Oro continuerà ad allenarsi a casa, come d'altronde ha sempre fatto da quanto è scattato il lockdown.

Discorso diverso infine per Paulo Dybala, anch'egli costretto all'isolamento nella propria abitazione. L'argentino è in attesa della tanto agognata negatività al Covid-19. Dopodiché, pure la Joya, come i compagni, avrà il via libera per riprendere confidenza con il manto erboso della Continassa.