Cristiano Ronaldo in gol contro la Roma (Ansa)
Cristiano Ronaldo in gol contro la Roma (Ansa)

Torino, 22 gennaio 2020 - In semifinale di Coppa Italia ci va la Juventus. I bianconeri stendono la Roma per 3-1 grazie ai gol nel primo tempo di Cristiano Ronaldo, Bentancur e Bonucci. Non basta ai giallorossi l'autogol di Buffon in apertura di ripresa per rimettere in discussione la qualificazione. Due legni, uno per parte (Kalinic e Higuain), entrambi nella seconda frazione. 

Juve-Roma 3-1, rivivi la diretta testuale

LA SBLOCCA RONALDO - Maurizio Sarri ne cambia sei rispetto alla gara con il Parma: la novità più importante è Douglas Costa in attacco assieme a Higuain e Ronaldo, mentre in difesa recupera Alex Sandro. Sull'altro fronte sono forzate le scelte di Paulo Fonseca, che preferisce Cristante a Veretout. Kalinic è invece il sostituto dello squalificato Dzeko. L'inizio di gara è di studio da ambo le parti, tanto che per la prima occasione bisogna attendere il 19', quando il tiro-cross di Florenzi trova la deviazione sotto porta di Kluivert, che spedisce il pallone ampiamente alto. Momento positivo per la Roma, che si fa preferire, eludendo in maniera efficace il pressing avversario. Al 25' però ecco la doccia fredda per i capitolini: ripartenza bianconera ispirata da Rabiot e Higuain, e condotta da Ronaldo, che brucia la difesa giallorossa e da posizione defilata batte Pau Lopez con un mancino chirurgico.

UNO-DUE MICIDIALE - Forte del vantaggio, la Vecchia Signora prende fiducia, provando ad alzare ulteriormente il pressing. Interessante la manovra che al 34' porta alla conclusione Danilo, che non inquadra il bersaglio. Poco male per i campioni d'Italia, che quattro minuti più tardi firmano il raddoppio: Bentancur recupera palla e serve Douglas Costa, il brasiliano chiude il triangolo, regalando un assist che il numero 30 non spreca. Gli ospiti accusano il colpo e serve l'intervento di Paul Lopez per dire di no al sinistro da fuori area di Douglas Costa. Per la Roma non solo piove, grandina. Già, perché proprio in chiusura di frazione arriva anche il 3-0 di Bonucci, che sul cross di Douglas Costa non ha difficoltà a gonfiare la rete. 

REAZIONE ROMA, MA NON BASTA - La ripresa comincia in maniera scoppiettante. Buffon non trattiene il tiro di Pellegrini, ma sulla respinta Kalinic centra il palo. Passa un minuto e stavolta il legno lo colpisce Higuain di testa. La Roma sembra determinata a non affondare e al 49' accorcia le distanze con l'autogol di Buffon, sul quale sbatte la conclusione di Under che in precedenza si era infranta sulla parte basse della traversa. La Juve è troppo molle e al 55' i ragazzi di Fonseca vanno a un passo dal 3-2 con Florenzi, che si fa murare da Buffon in uscita. Grande parata quella del 77 bianconero, così come quella al 62' di Pau Lopez su Higuain. Il portiere giallorosso tiene in vita i suoi, ma soprattutto evita un passivo più pesante. Il discorso qualificazione è infatti ormai compromesso e con il trascorrere dei minuti Florenzi e compagni lo capiscono e sono costretti ad alzare bandiera bianca. E' infatti Madama a rendersi nuovamente pericolosa all'83' con Ronaldo. A sigillare il successo della Vecchia Signora ci pensa Buffon con il guizzo all'ultimo secondo su Kolarov. 

Tabellino

Juventus (4-3-3): Buffon; Danilo (41' pt Cuadrado), Rugani, Bonucci, Alex Sandro; Bentancur, Pjanic, Rabiot (31' st Matuidi); Douglas Costa (22' st Ramsey), Higuain, Ronaldo. In panchina: Szczesny, Pinsoglio, de Ligt, Coccolo, Emre Can, Bernardeschi, Dybala, Pjaca. Allenatore: Sarri. 

Roma (4-2-3-1): Pau Lopez; Florenzi (23' st Veretout), Mancini, Smalling, Kolarov; Diawara (31' st Bruno Peres), Cristante; Under, Pellegrini, Kluivert (1' st Santon); Kalinic. In panchina: Fuzato, Cardinali, Juan Jesus, Cetin, Fazio, Spinazzola, Estrella. Allenatore: Fonseca.

Arbitro: Rocchi di Firenze. 

Reti: 26' pt Ronaldo, 38' pt Bentancur, 47' pt Bonucci, 5' st aut. Buffon. Note: serata fredda, terreno in perfette condizioni. Ammoniti: Cristante, Higuain, Matuidi. Angoli: 5-2 per la Juventus. Recupero: 2'; 3'.