Aaron Ramsey
Aaron Ramsey

Torino, 17 giugno 2021 - A Torino, al gol di Aaron Ramsey contro la Turchia, qualcuno avrà esultato. E non solo per la soddisfazione nel vedere un proprio tesserato andare in gol all'Europeo. Europeo peraltro non iniziato benissimo per i giocatori stranieri della Juventus, vedi le autoreti di Merih DemiralWojciech Szczesny, e gli errori sotto porta di Alvaro Morata, fresco di conferma in bianconero anche per la prossima stagione. L'inizio di Galles-Turchia sembrava confermare questo andazzo, alla luce delle due occasionissime sprecate da Ramsey. Ma alla terza palla gol l'ex Arsenal non ha fallito l'appuntamento con il vantaggio, spianando la strada alla propria Nazionale verso un successo di importanza capitale in ottica passaggio agli ottavi di finale. 

In lista partenti

Come detto, la prestazione vivace di Ramsey non può che aver strappato sorrisi nelle stanze dei bottoni della Juventus. Non è un mistero infatti che il classe '90, reduce da una stagione a dir poco travagliata e contraddistinta più da problemi fisici che da gol e assist, sia fra i primi nomi della lista partenti. Dal suo arrivo a Torino, il gallese non è mai riuscito a convincere davvero, né a entrare nei meccanismi del calcio italiano. A pesare sul giudizio sul giocatore sono soprattutto i tanti infortuni in cui è solito occorrere, oltre all'ingaggio pesante da sette milioni di euro netti a stagione più bonus. Il rapporto qualità/prezzo fa registrare un evidente rosso. 

Ritorno in Premier?

Ecco perché la Vecchia Signora sta cercando acquirenti per lui e un buon Europeo da parte del numero 10 della Nazionale gallese non può che facilitare il compito dei dirigenti bianconeri. La destinazione più probabile è l'Inghilterra, dove Ramsey ha già vestito le maglie di Nottingham Forest e Arsenal. Il calcio d'Oltremanica sembra più adatto alle sue caratteristiche e, non a caso, West Ham e Crystal Palace avrebbero già bussato alla porta per prendere contatti con l'entourage del calciatore. La Juventus attende fiduciosa, conscia anche della volontà del giocatore di cambiare aria dopo due anni per rivitalizzarsi altrove. 

Leggi anche: L'Italia è agli ottavi