Aaron Ramsey
Aaron Ramsey

Torino, 5 dicembre 2019 - A ventiquattr'ore di distanza dalla notizia dello stop di tre mesi di Sami Khedira, la Juventus perde un altro tassello, seppur per un lasso di tempo decisamente inferiore. In occasione della trasferta a Roma con la Lazio, in programma sabato sera alle 20:45, Maurizio Sarri dovrà infatti rinunciare anche ad Aaron Ramsey, che nella seduta odierna ha accusato un sovraccarico ai flessori della coscia sinistra. Niente sfida con i biancocelesti per il gallese, costretto a un nuovo stop, che conferma la sua fragilità fisica: da inizio stagione sono già otto le partite saltate o dove comunque l'ex Arsenal non ha messo piede in campo.

Un bel problema per Sarri, anche perché i continui acciacchi stanno impedendo a Ramsey di trovare continuità di rendimento, con appena sei gettoni da titolare. Al suo posto contro la Lazio toccherà ancora a Federico Bernardeschi, dirottato ormai definitivamente in posizione di trequartista. L'ex Fiorentina, nonostante la fiducia del proprio tecnico e l'ampio spazio concessogli (quindici presenze, di cui dieci partendo dall'inizio), non sta di certo attraversando una stagione positiva. Solo un gol, addirittura zero assist: un bottino troppo magro per un calciatore che agisce in quel ruolo. All'Olimpico ecco una nuova chance per il classe '94 di dare una svolta alla propria annata. 

Chi sta facendo bene è invece Paulo Dybala, che fra l'altro può vantare uno score invidiabile contro la Lazio (dieci reti). Sabato il numero 10 bianconero dovrebbe essere preferito a Gonzalo Higuain per far coppia con Cristiano Ronaldo, anche se in molti vorrebbero vedere i due assieme anche all'ex Napoli, un altro che quando affronta i biancocelesti si esalta (tredici centri). L'ipotesi di cominciare la gara con il trio CR7-Joya-Pipita però è stata scartata più volte da Sarri, che non ritiene la squadra in grado di mantenere l'equilibrio necessario con questa soluzione. Poi, se le cose si mettono male come contro il Sassuolo, lo scenario cambia e allora gettare nelle mischia tutti e tre i fuoriclasse contemporaneamente diventa necessario. 

Difficile però non puntare sul tridente pesante se Bernardeschi dovesse confermarsi a livelli insufficiente e se i malanni fisici dovessero continuare a martoriare sia Ramsey che Douglas Costa, con il brasiliano che intanto si appresta a tornare a disposizione, se non con la Lazio, con il Bayer Leverkusen. E questa sì che è una bella notizia per la Juventus.