Andrea Pirlo
Andrea Pirlo

Torino, 5 febbraio 2021 - Il tour de force della Juventus prosegue. Dopo la semifinale d'andata di Coppa Italia contro l'Inter, il prossimo avversario si chiama Roma. I giallorossi faranno visita ai bianconeri domani alle 18, in quello che è - classifica alla mano - uno scontro diretto per la zona Champions League al momento, in particolare per il terzo posto. Ma occhio, perché se la Vecchia Signora dovesse uscire vincitrice, continuerebbe a impensierire le milanesi in chiave Scudetto, anche alla luce della gara da recuperare con il Napoli. "Questo è un campionato particolare, noi siamo tra quelle che possono ambire alla vittoria finale - il pensiero di Andrea Pirlo nella classica conferenza stampa di vigilia - Ma lo stesso vale per la Roma, che è lì a lottare. Fonseca ha ricevuto tante critiche, ma in questi anni ha dimostrato di essere bravo. Nutro una grande stima nei suoi confronti". 

"Occhio alle ripartenze giallorosse"

E in generale di tutta la formazione giallorossa. "E' una di quelle che giocano meglio. Ha uno stile di calcio fluido, con giocatori che sono sempre in movimento e che sono capaci di attaccare bene lo spazio senza palla. Dovremo essere bravi a fare le preventive con i nostri difensori e centrocampisti, e cercare di non perdere palloni sanguinosi in mezzo al campo, perché la ripartenza è la dote migliore di questa Roma". Roma che potrebbe schierare di nuovo Edin Dzeko dall'inizio. "Non cambia niente, perché se non c'è lui toccherà a Mayoral, che è un ottimo giocatore e sta facendo benissimo. Dzeko è un grande calciatore, ma la Roma funziona bene con entrambi". 

Out Dybala e Ramsey

Riguardo alla sua squadra invece Pirlo sottolinea: "Siamo migliorati molto sotto l'aspetto mentale. Sicuramente la sconfitta di San Siro ci ha aiutato a capire che bisogna esser sempre concentrati e avere grandi motivazioni in ogni partita nonostante gli impegni ravvicinati. Direi che riguardo alla nostra crescita siamo attorno al 70-80%, perché finalmente abbiamo quasi tutti a disposizione e questo mi permette di scegliere di partita in partita in base alle esigenze e alle caratteristiche dei nostri avversari. E già questa è una cosa molto importante". E anche domani sera è previsto un po' di turnover. "Ce lo possiamo permettere. Stanno tutti bene, fatta eccezione per Dybala e Ramsey, che non saranno a disposizione. Chiellini assieme a de Ligt? Certo che sì. Le coppie di centrali non sono prestabilite, ma vengono decise in base a quello che vogliamo proporre e all’avversario". 

Leggi anche: Dove vedere le partite della 21° giornata