Torino, 24 aprile - La Juventus e Lorenzo Pellegrini, un matrimonio che pare proprio destinato a celebrarsi. E' il giocatore della Roma infatti il rinforzo italiano a centrocampo individuato dalla dirigenza bianconera per la prossima stagione. Come noto, l'ex Sassuolo, seguito dai campioni d'Italia anche nella passata estate, ha una clausola (variabile) da 25 milioni, che lo rende più facilmente raggiungibile. L'occasione è stata fiutata da tempo da Marotta e Paratici, viste le qualità del ragazzo e il suo profilo ad hoc per il progetto della Signora. Giovane, nel giro della Nazionale e con la testa sulle spalle. Sì, perché a nemmeno 22 anni Pellegrini si candida per rappresentare il perno della mediana azzurra e con ogni probabilità di quella bianconera del futuro.

LA CLAUSOLA - I contatti con l'entourage del classe '96, che nelle scorse settimane si è detto onorato dell'interesse della Juve, proseguono spediti. La promessa di uno spazio importante non può che tentare Pellegrini, che in questa stagione ha collezionato finora 33 presenze fra campionato. Proprio il numero di uscite collezionate con la Roma determinerà il reale valore del 7 giallorosso. La somma da pagare per strapparlo ai capitolini sarebbe di 25 milioni nel caso il centrocampista giocasse 25 partite da almeno 45 minuti ciascuna (attualmente è fermo a 23). Per ogni gara in meno disputata, il prezzo si abbasserà di un milione e mezzo, mentre allo scattare della 26ª presenza raggiungerà i 30 milioni e per ogni gettone ulteriore crescerà di un milione a gara.

GLI ALTRI AFFARI - Dettagli che non spaventano di certo Madama, pronta a mettere le mani sull'ennesimo talento italiano. A dimostrazione che dalle parti di Vinovo non si pensa solo al presente, ma anche e soprattutto al futuro. A proposito, gli altri rinforzi già prenotati per la prossima stagione sono Mattia Caldara e Leonardo Spinazzola, che saluteranno l'Atalanta per abbracciare il progetto Juve, nel quale avranno entrambi un ruolo da protagonisti. Ancora incerto invece il destino di Emre Can, che dovrebbe svelare la propria decisione (bianconeri ancora favoriti su Real Madrid e Bayern Monaco) a giorni, visto l'ultimatum lanciato da Marotta ormai più di due settimane fa.