Matthijs de Ligt
Matthijs de Ligt

Torino, 11 luglio 2019 - Mentre la squadra si allena agli ordini di Maurizio Sarri (oggi doppia seduta), la dirigenza della Juventus è al lavoro per chiudere entro il fine settimana la trattativa con l'Ajax per Matthijs de Ligt. Dall'Olanda, per la precisione il quotidiano De Telegraaf, fa sapere che i campioni d'Italia hanno alzato l'offerta fino a 67 milioni di euro per accaparrarsi il giocatore classe '99. Una proposta insomma più alta rispetto a quella iniziale (di 55 milioni) e che dovrebbe convincere i lancieri a siglare l'accordo definitivo. Accordo che fra la Vecchia Signora e il giovane difensore già esiste da tempo (contratto pluriennale da circa 12 milioni a stagione).

Insomma, per l'ufficialità è solo questione di tempo, tanto che de Ligt potrebbe sbarcare in Italia fra sabato e domenica per sostenere le visite mediche. Dopodiché il nuovo gioiello juventino si metterà a disposizione di Sarri, che non vede l'ora di conoscere e poter allenare quello che già ora è uno dei migliori centrali difensivi del Mondo. Il capitano dell'Ajax lo ha dimostrato anche nella doppia sfida di Champions League contro la Vecchia Signora, elimina proprio dal suo colpo di testa vincente all'Allianz Stadium. Quello è stato l'ennesimo segnale lanciato da de Ligt e che ha convinto Madama a investire pesantemente su di lui.

Reduce da una stagione da 55 presenze complessive, condite da sette gol e quattro assist, l'olandese è pronto a diventare il nuovo leader del reparto arretrato bianconero, ereditando con il tempo il testimone che Giorgio Chiellini gli lascerà. Il carattere di certo non gli manca, anche perché a nemmeno vent'anni non indossi la fascia di capitano di una società storica come l'Ajax per caso. Poi ci sono le qualità fisiche (altezza, forza e struttura) e quelle tecniche, visto che de Ligt è capace di giocare e di impostare l'azione con entrambi i piedi (anche se quello preferito è il destro).

Insomma, il profilo ideale per ogni grande club. Specie per la Juventus, che in difesa ha la necessità di inserire un tassello in grado di rappresentare già da subito una garanzia, considerando soprattutto che il minutaggio di Chiellini dovrà essere ancor di più centellinato nel corso della prossima stagione.