Alessandro Birindelli (Ansa)
Alessandro Birindelli (Ansa)

Bologna, 3 aprile 2020 - Alessandro Birindelli è stato intervistato da Radio Bianconera e ha parlato di Juventus e della situazione critica relativa al coronavirus.

"Ho sentito Giorgio Chiellini", dice Birindelli "e mi ha raccontato che si vive un clima irreale. L'attesa dei risultati dei tamponi non è semplice da gestire e l'incertezza per il rientro in campo è molto grande. In questo momento la ripresa del campionato è l'ultimo dei pensieri, ora si riflette di più sulle vittime e ad aiutare come si può i volontari che lottano in prima linea".

Sulla possibile data di ripresa del calcio giocato, l'ex bianconero non si sbilancia: "Voglio essere ottimista e credo che tutti abbiano dato la disponibilità a giocare anche d'estate, ogni tre giorni. Le temperature saranno alte e il recupero fisico sarà più lento rispetto a quello che si ha d'inverno. Personalmente darei la priorità alla ripresa dei campionati e dopo, eventualmente, proverei a concludere le coppe".