Matthijs de Ligt
Matthijs de Ligt

Torino, 26 giugno 2019 - Matthijs de Ligt è sempre più vicino alla Juventus. La fumata bianca potrebbe arrivare già entro la fine di questa settimana, visto che le parti sono in continuo contatto per stabilire le cifre esatte dell'affare. Il difensore e capitano dell'Ajax è ormai deciso a firmare per i campioni d'Italia e chissà che in questa scelta non abbia influito anche il colloquio tenuto dal classe '99 con Cristiano Ronaldo al termine di Portogallo-Olanda, finale di Nations League, con il cinque volte Pallone d'Oro a invitarlo a raggiungerlo a Torino. De Ligt è rimasto ovviamente lusingato dalla proposta, anche alla luce della sua grande ammirazione nei confronti dell'asso ex Real Madrid.

A testimonianza di ciò, ecco le parole del diretto interessato, risalenti a qualche settimana fa e riportate dal sito olandese vi.nl. "Sta andando tutto velocemente, a volte me ne rendo conto. Durante la stagione, nel club e durante le varie competizioni, non si ha davvero il tempo di pensarci - ha detto de Ligt - Ma a volte ci sono momenti in cui mi rendo conto che non è normale. Come di recente, quando ho cenato con dei miei amici con cui giocavo a calcio. C'erano anche degli amici d'infanzia. Siamo arrivati alla conclusione che ho sempre voluto essere Cristiano Ronaldo quando giocavamo a calcio in giardino. Soprattutto nel periodo in cui giocava nel Manchester United. Anche la mia prima maglia da calcio era la sua. Quella cena c'è stata subito dopo le due sfide contro la Juventus, in cui ho dovuto affrontare proprio Ronaldo".

Insomma, un chiaro messaggio di stima verso CR7, con il quale potrebbe presto trovarsi alla Juventus per puntare a vincere la Champions League, sfuggitagli quest'anno nonostante l'eliminazione ai danni proprio dei bianconeri.