8 dic 2021

Juventus-Malmo 1-0: i bianconeri primi del girone

Champions League: la banda di Allegri vince col minimo sforzo grazie alla rete di Kean. Bianconeri in testa al gruppo H per il pari del Chelsea con lo Zenit

gabriele sini
Sport
Juventus' Italian forward Moise Kean reacts during the UEFA Champions League Group H football match between Juventus and Malmo on December 8, 2021 at the Juventus stadium in Turin. (Photo by Marco BERTORELLO / AFP)
Il gol di Kean (Ansa)

Torino, 8 dicembre 2021 - La Juventus ospita all'Allianz Stadium il Malmoe, per la sesta ed ultima giornata del Gruppo H di UEFA Champions League. I bianconeri passano in vantaggio con Kean al 18' e falliscono tantissime occasioni da gol nel corso del match, che la Vecchia Signora porta comunque a casa con il risultato finale di 1-0. Tre punti che risultano fondamentali per l'esito del girone: il Chelsea in contemporanea esce infatti con un pareggio dalla trasferta contro lo Zenit e chiude il Gruppo H alle spalle dei torinerisi. Allegri e i suoi staccano dunque il ticket per gli ottavi di finale da primi, mentre i neo-campioni di Svezia di Tomasson terminano al quarto posto.

Champions League, Juve batte Malmo 1-0: è prima. Atalanta Villarreal posticipato per neve

Primo tempo

Allegri cambia qualcosa nell'undici titolare, schierato con un 3-5-2. Perin presidia i pali, davanti il tandem offensivo è composto da Dybala e Kean. Tomasson arriva a Torino con un quadrato 5-4-1 con Colak unica punta. La coppia Dybala-Kean si accende già al 6', quando l'argentino filtra in profondità per il compagno, il quale sfiora il palo alla sinistra del portiere. La Juventus schiaccia dietro gli svedesi, che al 18' non riescono a contenere un cross di esterno sinistro di Bernardeschi sul quale stacca di testa Kean. Il portiere esce male dai pali e non può nulla sull'incornata che vale l'1-0. I bianconeri si adagiano sugli allori di un match con poco ritmo, anziché gettarsi in avanti alla ricerca del raddoppio. Nel finale Arthur ha una buona chance dal cuore dell'area, ma spara alto in curva.

Secondo tempo

La Vecchia Signora, informata del momentaneo vantaggio dello Zenit contro il Chelsea, torna in campo affamata e determinata a chiudere la partita. Il primo squillo della ripresa è di Rabiot, che al 58' scarica un mancino potentissimo sull'esterno della rete difesa da Diawara. Kean va a caccia della doppietta e ci va vicino in diverse occasioni: al 66' Diawara gliela nega con un ottimo riflesso, mentre al 70' la punta azzurra manca il tap-in da posizione defilata dopo una conclusione di Bernardeschi parata ancora dal portiere ospite; all'80' l'estremo difensore respinge male un tentativo di Rabiot, la palla va ancora a favore di Kean che, nuovamente, va a sbattere contro Diawara. La Juve si divora l'ennesima, gigantesca chance, con Cuadrado all'86', col colombiano che calcia fuori dallo stadio al termine di un contropiede che avrebbe meritato ben altro finale.

Leggi anche: CSKA Sofia-Roma, probabili formazioni e tv
 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?