L'esultanza della Juventus in un Allianz Stadium deserto
L'esultanza della Juventus in un Allianz Stadium deserto

Torino, 10 marzo 2020 - E adesso cosa succede per quanto riguarda la Juventus? I bianconeri, dopo la vittoria sull'Inter di domenica sera, torneranno ad allenarsi questo pomeriggio alla Continassa. Già, perché il nuovo decreto firmato dal premier Giuseppe Conte permette agli atleti di prepararsi in vista di una loro partecipazione a una manifestazione internazionale. Ecco quindi che i campioni d'Italia potranno lavorare fin da oggi in ottica ritorno degli ottavi di finale di Champions League con il Lione, fissato per martedì 17 marzo. Ma dove e in che modalità verrà disputata la sfida? Allo stato attuale delle cose, sarebbe l'Allianz Stadium a ospitare la partita, seppur a porte chiuse. 

Il decreto del governo infatti consente "lo svolgimento degli eventi e delle competizioni sportive organizzati da organismi sportivi internazionali, all'interno di impianti sportivi utilizzati a porte chiuse, ovvero all'aperto senza la presenza di pubblico; in tutti tali casi, le associazioni e le società sportive, a mezzo del proprio personale medico, sono tenute ad effettuare i controlli idonei a contenere il rischio di diffusione del virus COVID-19 tra gli atleti, i tecnici, i dirigenti e tutti gli accompagnatori che vi partecipano". Insomma, stando a quanto si legge, la Champions può essere regolarmente giocata nel Belpaese. Adesso però la palla passa alla Uefa, che potrebbe anche decidere di spostare l'appuntamento al di fuori dei confini italici. 

C'è infatti l'opzione campo neutro, che tuttavia rappresenta il piano B. "Per il momento la sfida sembra prevista a porte chiuse, ma ogni giorno vengono fuori un sacco di informazioni diverse. L’Italia ha fermato le partite di campionato, ma mi pare che le gare internazionali non siano contemplate - le parole del presidente del Lione, Jean-Michel Aulas - Si giocherà a Torino o nel peggiore dei casi è stato previsto di giocare a porte chiuse a Malta". 

A meno di grossi stravolgimenti insomma, Juventus-Lione andrà in scena senza tifosi all'Allianz Stadium. Un vero peccato per i bianconeri non poter contare sull'apporto della propria gente in un match così delicato ma, come detto a più riprese da Maurizio Sarri, la squadra non può che adattarsi a quelle che sono le disposizioni delle autorità. E comunque, Ronaldo e compagni hanno dimostrato contro l'Inter di essere in grado di performare anche in una situazione inedita e surreale. Massima fiducia quindi, anche perché la Vecchia Signora ha davanti a sé una settimana intera per prepararsi a una sfida che non può sbagliare.