Paulo Dybala in azione
Paulo Dybala in azione

Torino, 18 luglio 2020 - Dopo essere partito dalla panchina contro il Sassuolo, Paulo Dybala è pronto a riprendersi il proprio posto in attacco contro la Lazio. Un avversario non banale per la Joya, che ai biancocelesti ha rifilato il primo gol con indosso la casacca della Juventus: quello nella finale di Supercoppa Italiana, con l'argentino a siglare il definitivo 2-0. In quella stagione (2015/16) il classe '93 è andato a segno altre tre volte in campionato contro i capitolini, a dimostrazione del particolare feeling. Sono in tutto dieci i sigilli in carriera dell'ex Palermo contro la Lazio, il più importante dei quali risalente al 3 marzo 2018. 

Una marcatura fondamentale per la vittoria di quello Scudetto e arrivata proprio allo scadere, quando il match sembrava destinato a chiudersi sullo 0-0. Invece la magia del numero 10 della Vecchia Signora non solo sbloccò il punteggio, ma dette lo slancio decisivo ai suoi per conquistare il Tricolore e battere la concorrenza del Napoli. La Lazio però non evoca solo bei ricordi nella mente di Dybala. Basti pensare all'ultimo gol, datato 22 dicembre 2019 e del tutto inutile ai fini del risultato, con la formazione allenata da Simone Inzaghi capace di battere la Juventus per 3-1 nella finale di Supercoppa Italiana. Impossibile scordarsi anche della doppietta del sudamericano, sempre in finale di Supercoppa Italiana, nell'agosto 2017 a rimontare in un amen lo 0-2, salvo poi incassare all'ultimo respiro la rete di Murgia che consegnò ai romani il trofeo. 

Ma l'amarezza più grande probabilmente è rappresentata dal rigore fallito nei minuiti di recupero della gara dell'ottobre del 2017, con Strakosha a negargli la gioia del 2-2 in extremis. La sfida fra Dybala e il portiere albanese si ripeterà anche lunedì sera e, dopo due partite (tre se si considera anche quella con il Milan saltata per squalifica) a secco di gol, l'argentino intende tornare a incidere per la sua Signora, riprendendo il discorso da dove lo ha interrotto, ossia dal sigillo nel derby con il Torino, il 17esimo stagionale (e 11esimo in campionato).