Fabio Paratici e Pavel Nedved
Fabio Paratici e Pavel Nedved

Torino, 26 maggio 2019 - La Juventus e il caso Guardiola fanno parte dei temi che hanno tenuto banco nelle ultime settimane. Le voci sul possibile arrivo in bianconero dell'attuale allenatore del Manchester City si sono sparse in settimana e dopo essere state smentite direttamente da membri del consiglio d'amministrazione del club campione d'Inghilterra, oggi hanno trovato anche la bocciatura da parte di Fabio Paratici. Il dg bianconero ha infatti detto la sua nel pre-partita di Sampdoria-Juventus, ultimo incontro della Serie A di quest'anno, ecco cos'ha detto.

"Il nostro è un mondo un po' strano in questo momento. Con Guardiola non abbiamo mai avuto contatti e mai ci abbiamo pensato, perché è sotto contratto e per mille motivazioni. Mi sembra tutto molto strano, ma questo è il nostro mondo e lo accettiamo. Sull’allenatore noi abbiamo le idee chiare, stiamo facendo le nostre valutazioni. Finché non termineranno tutte le competizioni mi sembra giusto rimanere in questa situazione, per rispetto di tutti”.

Indizi letti tra le righe che portano indirettamente ai nomi di Sarri e Pochettino, entrambi impegnati nelle rispettive finali coppe europee e che quindi hanno ancora terminato le competizioni a cui probabilmente Paratici si sta riferendo. Allenatore che sarà poi fondamentale nella gestione del futuro calciomercato, in cui la Juventus sembra avere già le intenzioni di fare delle mosse da top club come capitato un anno fa. Ecco Paratici cosa ha aggiunto a riguardo

"Noi non dobbiamo fare clamore o fare meglio della scorsa estate, dobbiamo soltanto costruire la migliore squadra possibile. Agiremo secondo le direttive del nuovo allenatore, aspetteremo lui prima di muoverci. Dybala?  "E' un grande giocatore, è nostro e abbiamo tantissima fiducia in lui, come testimonia l'investimento fatto quattro anni fa e il rinnovo di contratto".