L'abbraccio fra Ronaldo e Pirlo
L'abbraccio fra Ronaldo e Pirlo

Torino, 2 novembre 2020 - Dopo essere rientrato contro lo Spezia e aver deciso la gara con una doppietta, Cristiano Ronaldo è pronto a fare il proprio debutto stagionale in Champions League, dove ha saltato le gare con Dinamo Kiev e Barcellona. Il portoghese sarà titolare mercoledì sera contro il Ferencvaros, al quale proverà a rifilare i suoi primi gol europei di questa annata. Cinque invece le marcature già realizzate in campionato in appena tre uscite, con una media realizzativa di quasi due reti a partita, segno di come l'ex Real Madrid si trovi a suo agio con il calcio di Andrea Pirlo

Niente tridente per adesso

Pirlo che sarà chiamato a fare una scelta importante: rientrato il cinque volte Pallone d'Oro, colui che sembra destinato a fargli posto è Paulo Dybala. Per il momento infatti il tecnico della Juventus ha escluso la possibilità di vedere in campo il tridente composto dal fenomeno di Madeira, l'argentino e Alvaro Morata. "E' ancora presto perché Cristiano è reduce da venti giorni di inattività, mentre Paulo sta crescendo, ma gli manca la condizione e va aspettato", la risposta dell'allenatore bianconero. E pensare di escludere lo spagnolo, grande protagonista di queste ultime giornate, sembra impossibile. 

Intesa Ronaldo-Morata

Anche perché l'attaccante numero 9 ha dimostrato di poter parlare la stessa lingua di Ronaldo, vedi l'azione - con assist di Morata - che ha portato al 2-1 timbrato dal lusitano. Dal canto suo invece Dybala non ha lanciato segnali incoraggianti nel corso del match con lo Spezia, nonostante i tanti spazi che la difesa ligure gli concedeva. Il classe '93 ha lasciato il campo scuro in volto, ammirando poi dalla panchina l'impatto devastante di CR7. Insomma, la tavola pare apparecchiata per vedere la coppia Ronaldo-Morata in terra ungherese, con Dejan Kulusevski probabilmente di nuovo dal primo minuto dopo essere entrato a gara in corso a Cesena. 

Ronaldo risponde così alle critiche