Douglas Costa (Ansa)
Douglas Costa (Ansa)

Torino, 6 aprile 2020 - "I giocatori offensivi sono quelli che possono cambiare la storia, per questo motivo occorre partire da quelli che hanno maggiore talento". Questo diceva Maurizio Sarri nel giorno della sua presentazione come nuovo allenatore della Juventus. Il riferimento, oltre che naturalmente a Cristiano Ronaldo, era nei confronti di Paulo Dybala e Douglas Costa. Due calciatori sui quali il tecnico bianconero aveva deciso di scommettere forte. Con la stagione che rischia di chiudersi anzitempo, si può fare un primo (e forse definitivo) bilancio del rendimento fornito da parte dell'argentino e del brasiliano, anche in ottica di quelle che saranno le strategie di mercato della Vecchia Signora. 

Già, perché se i campioni d'Italia sono sempre più convinti di blindare la Joya con un rinnovo di contratto (l'attuale accordo scade nel giugno 2022), condito da un adeguamento dello stipendio, un motivo ci sarà. L'ex Palermo, vicino la scorsa estate a lasciare Torino, ha convinto la dirigenza di poter recitare un ruolo di primo piano nella Juventus del futuro. Spesso decisivo nelle partite più importanti (i gol più pesanti sono arrivati in Champions League e contro Inter, Milan e Atalanta), Dybala sembra aver raggiunto la maturità calcistica, tanto da guadagnarsi parole di elogio da parte di una leggenda bianconera come Alessandro Del Piero

"Per quanto lo conosco personalmente, credo che sia cresciuto tantissimo sotto questo aspetto, in primis per la reazione che ha avuto dopo quest’estate - ha dichiarato qualche giorno fa Pinturicchio -. È sempre stato disponibile e dedito al lavoro e penso sia completo anche sotto questo punto di vista". Insomma, una sorta di incoronazione a nuovo simbolo della Juventus che verrà. Di questa potrebbe non più fare parte  invece Douglas Costa. Altalenante la stagione dell'esterno offensivo sudamericano, causa soprattutto una fragilità muscolare che lo ha costretto troppe volte ai box. Questa la ragione principale che potrebbe spingere Madama ad ascoltare le offerte che comunque non mancheranno in estate per il numero 11 bianconero, che quando è sceso in campo ha quasi sempre inciso. 

Fra le tanti voci che circolano, anche quella che vorrebbe Douglas Costa inserito in un affare con il Manchester United per il ritorno all'ombra della Mole di Paul Pogba. Un'ipotesi questa che forse accontenterebbe un po' tutti.