Federico Chiesa
Federico Chiesa

Torino, 9 aprile 2021 - Nella stagione a dir poco altalenante della Juventus, c'è un giocatore che praticamente mai ha fatto mancare il proprio contributo, andando probabilmente anche oltre le più rosee aspettative, specie ultimamente. Il calciatore in questione è Federico Chiesa, protagonista anche contro il Napoli - dopo il gol segnato nel derby - con l'assist per Cristiano Ronaldo e con una prestazione sopra le righe. Ormai si è capito: quando l'ex Fiorentina ha spazio per spingere, risulta l'elemento decisivo nella fase offensiva bianconera, grazie a quegli strappi con e senza palla fra i piedi in grado di spezzare in due la retroguardia avversaria. 

Numeri da sballo

"Quello che mi ha caratterizzato quest'anno è stata la continuità di prestazioni, è quello in cui sono migliorato maggiormente e di conseguenza sono arrivati i risultati", la constatazione di Chiesa, intervenuto ai microfoni di Sky Sport. Una constatazione che trova conferma nei numeri: sono infatti 13 i gol stagionali, conditi da 11 assist, in 39 presenze tra campionato, Champions League e Coppa Italia. "Le motivazioni sono molteplici, dall'allenarmi con grandi campioni e prendere esempio da loro, agli insegnamenti e alle richieste del mister. In questo club c'è la mentalità di volersi migliorare sempre e di vincere. Pirlo mi ha aiutato tantissimo in questi mesi, soprattutto per la fiducia che mi ha dato da quando sono arrivato".

"Troppi punti persi con le piccole"

L'alto rendimento di Chiesa non è bastato però alla Vecchia Signora per fare strada in Europa e per lottare fino in fondo per lo scudetto. "Non ci sono altre spiegazioni, se non il fatto che abbiamo perso o buttato via punti contro squadre meno blasonate. E quei punti oggi sono quelli che ci sono mancati. In alcune di queste gare non siamo riusciti a portare a casa la vittoriai, mi ricordo ad esempio la sfida contro il Benevento: hanno giocato tutta la partita in difesa, per poi segnare al primo tiro. In questo dobbiamo migliorare per il futuro". Futuro, almeno quello prossimo, che fa rima con Genoa. "Dobbiamo stare attenti, affrontiamo una squadra che sta attraversando un buon momento. Sarà importantissimo ottenere i tre punti perché vogliamo arrivare in Champions". 

Leggi anche: Ufficiale il rinnovo di Dragusin