Federico Chiesa (Newpress)
Federico Chiesa (Newpress)

Torino, 21 aprile 2019 - Ha lottato, ha sprintato, ha messo a ferro e fuoco la difesa (un po' svagata) della Juventus, colpendo due legni. Gli è mancato solo il gol, ma Federico Chiesa ha convinto proprio tutti nel pomeriggio dell'Allianz Stadium, compreso lo stesso pubblico bianconero, che alla sua uscita dal campo lo ha applaudito. Non sarà stata una standing ovation come quella che l'anno scorso emozionò Cristiano Ronaldo, ma il gesto non può aver lasciato indifferente il classe '97 che proprio a Torino ha fatto il suo esordio in serie A nell'agosto del 2016. Un segno del destino? Può darsi, visto che il numero 25 della Fiorentina è uno dei seri candidati per rafforzare il reparto esterni della Vecchia Signora.

A fine partita, Fabio Paratici non si è potuto nascondere: l'interesse e l'apprezzamento nei confronti del gioiello viola sono reali. La Juve sta programmando il colpo, sulla scia di quanto avvenuto due estati fa con Federico Bernardeschi. L'addio fra il giocatore e i toscani fu travagliato il quel caso. Lo sarà decisamente meno quello di Chiesa, nonostante l'amarezza della piazza viola di vederlo vestire i colori bianconeri. Ma anche Firenze sa che il ragazzo merita una grande squadra. Pure Vincenzo Montella lo ha ammesso, dicendosi orgoglioso di allenare un calciatore del genere e nel frattempo svicolando dalle domande sul possibile futuro di Chiesa alla Juve.

Servirà un investimento importante da parte dei piemontesi, che tuttavia hanno dimostrato con l'affare Bernardeschi prima e con quello Pjaca dopo, che i rapporti con la Fiorentina sono buoni. Madama può mettere sul piatto una o due contropartite (Riccardo Orsolini su tutti) per convincere il club dei Della Valle ad abbassare il prezzo, comunque alto. La concorrenza inoltre non manca, eppure economicamente e tecnicamente parlando, la Vecchia Signora pare essere davvero l'unica - almeno in Serie A - in grado di accontentare le richieste dei viola e di Chiesa. Chiesa che, pure caratterialmente, sembra ritagliato su misura per l'ambiente Juventus: professionista serio, composto, mai fuori dalle righe.

Il profilo è quello cercato da Madama, che - non è un mistero - ha in mente di incrementare la propria colonia di italiani nel prossimo mercato. In questo senso un giocatore come Chiesa, ormai punto di riferimento pure in Nazionale, rappresenterebbe il tassello ideale.