Ronaldo abbattuto
Ronaldo abbattuto

Torino, 26 aprile 2021 - Neanche il più scettico dei tifosi juventini, alla vigilia del campionato e con tutte le incognite del caso legate alla nomina di Andrea Pirlo come nuovo allenatore, si sarebbe mai potuto immaginare di rischiare seriamente di restare fuori dalla zona Champions League. Sfumato l'obiettivo scudetto già da diverse giornate, adesso la squadra bianconera sta mettendo in pericolo pure la qualificazione all'Europa che conta con una serie di risultati deludenti. Basti pensare che nelle ultime sette uscite, i piemontesi hanno incassato due sconfitte (contro Benevento e Atalanta) e pareggiato altrettante gare (Torino e Fiorentina).

Serie A live: Torino-Napoli e Lazio-Milan

Calendario non semplice

Nonostante l'attuale terzo posto in coabitazione con il Milan, la Vecchia Signora questa sera potrebbe non solo ritrovarsi staccata nuovamente dai rossoneri, impegnati a Roma con la Lazio, ma pure ripresa dal Napoli, che scende in campo a Torino. Dovessero vincere entrambe le rivali, la situazione si farebbe alquanto complicata a cinque partite dalla conclusione del torneo, anche alla luce di un calendario non proprio agevole per i campioni d'Italia in carica. Nel prossimo turno, ecco la trasferta a Udine, seguita dallo scontro diretto con il Milan all'Allianz Stadium. Una gara, quella, crocevia per entrambe le compagini. Dopo il Diavolo, la Juventus affronterà nell'ordine Sassuolo, Inter e Bologna, tre squadre che non dovrebbero avere più nulla da chiedere alla propria stagione. 

L'astinenza di CR7

La volata Champions è insomma lanciata e, nella speranza di un passo falso di Milan e Napoli, la testa degli uomini di Pirlo è già proiettata a domenica prossima, quando dall'altra parte ci sarà un'Udinese ormai a un passo dalla salvezza. Le maggiori motivazioni della Signora potrebbero fare la differenza, ma servirà scendere in campo con tutt'altro atteggiamento rispetto a quello mostrato nel primo tempo di Firenze, uno dei più brutti di questa annata. E occorrerà pure che Ronaldo riprenda a segnare, cosa che non accade da ben quattro turni, come mai gli era capitato finora da quando è arrivato in Italia. Ma CR7 è solo la punta di un iceberg di problemi contro il quale la Juventus sta urtando da tempo. La nave bianconera non è ancora affondata, ma è ancora lontana dall'essere fuori pericolo. 

Leggi anche: Torino-Napoli, probabili formazioni e dove vederla