15 apr 2022

Juventus-Bologna, Allegri: "Servono altri 10 punti per la Champions"

Le parole del tecnico bianconero alla vigilia del match interno contro i felsinei

Massimiliano Allegri
Massimiliano Allegri

Torino, 15 aprile 2022 - "Dobbiamo cercare di ottenere almeno altri 10 punti, che sono quelli che secondo me occorrono per andare in Champions". Massimiliano Allegri invita i suoi a fare allerta alla vigilia della sfida interna con il Bologna. Dopo il faticoso successo raccolto a Cagliari, la Juventus è chiamata a confermarsi, onde evitare che le inseguitrici al quarto posto - in particolare la Roma - possano ridurre lo svantaggio. "Arriviamo bene a questa gara dopo una buona settimana di lavoro. Ci tengo a salutare Sinisa (Mihajlovic, nda), a cui auguro una buona guarigione - dice Allegri in conferenza stampa - Il Bologna sta bene, non sarà semplice batterlo, ma abbiamo bisogno di punti per consolidare la quarta posizione. Da ora alla fine del campionato abbiamo ancora sei gare, di cui due contro squadre che ci sono immediatamente dietro. Fra l'altro, la Fiorentina ha un calendario apparentemente favorevole. Per cui bisogna fare grande attenzione". 

"Poste le basi per il futuro"

Poche le indicazioni sulla formazione che verrà schierata in partenza. "Bonucci? Leonardo sta bene, ma devo scegliere uno fra lui e Chiellini visto che poi mercoledì abbiamo la semifinale di ritorno di Coppa Italia. Vlahovic sarà titolare. A centrocampo devo ancora decidere se schierarne due o tre. Dybala? Sta crescendo di condizione, in questo momento sta bene e da lui, come da tutti, mi aspetto tanto - sottolinea Allegri - Sono soddisfatto di come la squadra è cresciuta e di come stiamo lavorando. Ovviamente sono dispiaciuto per aver perso la Supercoppa e per essere usciti agli ottavi di Champions. Ci sono delle annate in cui non vinci, ma poni le basi per il futuro. Credo che in questa stagione abbiamo iniziato un percorso facendo buone cose, ma è ancora presto per dare una valutazione. Sono migliorati i singoli giocatori e la conoscenza reciproca". Insomma, Allegri non è affatto pentito della decisione presa un anno fa di tornare alla Juve. "Assolutamente no, sono molto felice di questo. La scelta è stata dettata anche dal fatto che mio figlio di 10 anni vive a Torino. Mi ritengo fortunato perché mi sono tolto delle soddisfazioni e spero di togliermene altre". 

Leggi anche: Milan-Genoa, le probabili formazioni

FRANCESCO BOCCHINI

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?