Bentancur in azione
Bentancur in azione

Torino, 8 dicembre 2019 - A Roma c'è stata una Juventus prima e dopo l'uscita dal campo per infortunio di Rodrigo Bentancur. L'uruguaiano, fino al momento in cui è rimasto sul terreno di gioco, è stato decisivo per le sorti del match, specie con l'assist che ha permesso a Cristiano Ronaldo di sbloccare il risultato. Non solo però, perché per inserimenti e in generale per la sua presenza sia in fase propositiva che di rottura della manovra della Lazio, l'ex Boca Juniors si stava meritando la palma di migliore. Poi il guaio fisico, un problema al collaterale - come ha spiegato a fine gara Maurizio Sarri - che lo ha costretto ad abbandonare la contesa. 

E guarda caso, pochi minuti più tardi rispetto al forfait del numero 30, la Vecchia Signora ha esposto maggiormente il fianco agli avversari, abbassando il proprio baricentro e subendo il gol del pari in chiusura di prima frazione. Negativo l'ingresso di Emre Can che, proprio come con il Sassuolo, è sembrato un pesce fuor d'acqua. Incapace di supportare le azioni offensive della propria squadra, il tedesco non ha saputo rendersi utile nemmeno al momento di opporsi alle folate dei biancocelesti, che hanno approfittato di un centrocampo bianconero decisamente troppo fragile. L'assenza di Bentancur nella ripresa ha pesato terribilmente, concetto sottolineato dallo stesso Sarri, il quale ha definito "fondamentale" il classe '97. 

La speranza in casa Juve è che il problema occorso al giovane sudamericano non sia troppo grave. Anche perché la situazione a centrocampo comincia a diventare preoccupante. "In questo momento è un reparto in cui mancano tantissimi giocatori per infortunio, alla lista bisogna aggiungere Khedira che starà fuori per un periodo piuttosto lungo - ha detto Sarri - Bisognerà inventarsi qualcosa nelle prossime settimane e proveremo qualche giocatore". Fra questi il tecnico ha citato Bernardeschi, già testato da Massimiliano Allegri in posizione di mezz'ala, e Ramsey, che tuttavia è fermo ai box per un sovraccarico ai flessori della coscia sinistra. 

Che il mercato di gennaio possa fungere da ancora di salvataggio per la Vecchia Signora? Sarri e la società lo hanno escluso, ma se l'infermeria non dovesse svuotarsi, allora non sarebbe da escludere un cambio di strategia, con anche l'ipotesi che qualche elemento (Emre Can su tutti) possa salutare la compagnia per lasciare spazio a volti nuovi.