Andrea Barzagli
Andrea Barzagli

Torino, 14 maggio 2020 - Un fulmine al ciel sereno. Non si può definire altrimenti l'addio di Andrea Barzagli alla Juventus, il secondo, dopo quello da giocatore. Entrato a far parte dello staff di Maurizio Sarri come collaboratore tecnico specializzato del reparto difensivo, il campione del mondo nel 2006 con l'Italia ha scelto di salutare la società bianconera, che lo ha accolto nel 2011 e con la quale ha vinto otto Scudetti, quattro Coppe Italia e altrettante Supercoppe Italiane. Dietro questa decisione del classe '81 non c'è alcun retroscena, né tantomeno alcuno screzio, ma semplicemente la voglia dii Barzagli di stare più accanto alla famiglia, con la quale ha trascorso in Umbria questo periodo di lockdown. 

"Ho deciso di fare una scelta di vita. È stata una scelta di cuore! Non per questo non sofferta. Ma sentivo l’esigenza di vivere maggiormente la mia famiglia che, silenziosamente in tutti questi anni, ha appoggiato e accompagnato le mie scelte professionali - il messaggio social di Barzagli - Ho scelto di privilegiare, oggi, una famiglia a dispetto di un’altra, la Juventus, a cui sarò sempre legato ed eternamente grato. Ma era giusto scegliere. Il mio pensiero corre a chi mi ha dimostrato sempre la massima stima e la totale vicinanza professionale e umana. Il Presidente, il mister, Fabio e Pavel. Figure che hanno contribuito alla mia crescita e che con discrezione e amicizia hanno camminato al mio fianco. I GRAZIE sarebbero tantissimi. I compagni, i tifosi, i professionisti che lavorano ogni giorno per rendere la Juventus ciò che è! Riassumo tutto in un grande e gigantesco: #finoallafine forza Juventus!". 

 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Ho deciso di fare una scelta di vita. È stata una scelta di cuore! Non per questo non sofferta. Ma sentivo l’esigenza di vivere maggiormente la mia famiglia che, silenziosamente in tutti questi anni, ha appoggiato e accompagnato le mie scelte professionali. Ho scelto di privilegiare, oggi, una famiglia a dispetto di un’altra, la Juventus, a cui sarò sempre legato ed eternamente grato. Ma era giusto scegliere. Il mio pensiero corre a chi mi ha dimostrato sempre la massima stima e la totale vicinanza professionale e umana. Il Presidente, il mister, Fabio e Pavel. Figure che hanno contribuito alla mia crescita e che con discrezione e amicizia hanno camminato al mio fianco. I GRAZIE sarebbero tantissimi. I compagni, i tifosi, i professionisti che lavorano ogni giorno per rendere la Juventus ciò che è! Riassumo tutto in un grande e gigantesco: #finoallafine forza @juventus! Sempre vostro, Andrea!

Un post condiviso da Andrea Barzagli (@andreabarzagli15) in data: