8 gen 2022

Roma-Juve, Allegri: "Pronti alcuni cambi. La squalifica? Cose che capitano"

Le parole del tecnico bianconero alla vigilia del scontro diretto con i giallorossi in programma all'Olimpico 

francesco bocchini
Sport
Massimiliano Allegri
Massimiliano Allegri

Torino, 8 gennaio 2022 - "Sarà una partita difficile, la Roma ha ottime individualità. Mourinho preparerà al meglio la gara dopo la sconfitta di Milano, dovremo fare una bella prestazione". Massimiliano Allegri presenta così Roma-Juventus, altro impegno di capitale importanza per la Vecchia Signora dopo quello con il Napoli. L'obiettivo dei bianconeri è chiaro: non solo tenere a distanza i giallorossi, ma provare a ridurre il distacco dalla zona Champions. "Tutti ci aspettavamo di battere il Napoli e di avvicinarlo a -2. Ma era uno scontro diretto e abbiamo mantenuto inalterato il distacco. Abbiamo fatto delle buone cose, altre meno buone. Sicuramente dobbiamo migliorare molto la qualità dei passaggi e in fase realizzativa. Stiamo crescendo, gennaio sarà un mese importante, nel giro di 15 giorni avrò l'intera rosa a disposizione e questa è un'ottima notizia". 

Indicazioni sulla formazione

All'Olimpico non solo Allegri dovrà rinunciare a tre elementi come Alex Sandro, Bonucci e Danilo, ma non potrà nemmeno sedersi in panchina in quanto squalificato per espressioni offensive nei confronti dell'arbitro Sozza. "Squalifica? Ci sta, sono cose che capitano. Non c'è bisogno di commentare. La squadra la valuterò oggi. Ci saranno dei cambi, l'altra sera siamo stati meno brillanti a causa del lavoro che abbiamo svolto nei giorni precedenti e che sicuramente ci ritroveremo più avanti - sottolinea il tecnico livornese - Due centrocampisti o tre? Dipende dalle condizioni di Chiesa, se ha recuperato o no dopo la gara con il Napoli, e da quelle di Dybala. Bernardeschi ha giocato tante partite prima della sosta, sicuramente Alex Sandro è fuori, mentre tornano a disposizione Chiellini, Kaio Jorge e Pellegrini, anche se non sono al top. Danilo rientrerà lunedì. Arthur è in buona condizione e rappresenta un cambio importante. Cuadrado giocherà, così come De Sciglio. Dobbiamo arrangiarci, visto che il calendario che ci aspetta, ma a prescindere da chi scenderà in campo conterà lo spirito". 

Obiettivo Champions

Allegri fa poi un'analisi più generale di quella che è ì'annata che sta vivendo la Juventus. "Sono arrivato sapendo che sarebbe stata una stagione in cui bisognava cominciare a cambiare la squadra e a lavorare per poter tornare a lottare nel giro di uno/due anni per lo Scudetto. Ciò non significa che non dovevamo fare meglio in alcune partite. E' una questione di acquisire esperienza. Serve pazienza, ma di certo questo processo non mi fa paura. Non ci sono problemi irrisolvibili, stiamo lavorando per migliorare dal punto di vista della qualità ed entrare fra le prime quattro. A parte l'Inter, che è la grande favorita per la vittoria del campionato, le altre squadre se la giocano per gli altri tre posti". 

Leggi anche - Lega Serie A: "Fiducia di poter continuare come da programma"

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?