Massimiliano Allegri
Massimiliano Allegri

Torino, 23 agosto 2021 - Le brutte notizie non mancano in queste ore per la Juventus. Dopo il pareggio beffa contro l'Udinese in occasione dell'esordio in campionato, i piemontesi devono fare i conti con l'infortunio occorso a Kaio Jorge, non utilizzato da Massimiliano Allegri alla Dacia Arena. Il giovane brasiliano, a causa di un problema muscolare accusato al termine dell’allenamento odierno, è stato sottoposto presso il J|Medical ad esami diagnostici che hanno evidenziato una lesione di medio grado del retto femorale della coscia sinistra. Tra 10 giorni sono previsti nuovi test per definire con precisione i tempi di recupero dell'ex Santos, che deve così rimandare il debutto in maglia bianconera. 

Verso l'Empoli

 

Il resto del gruppo, rientrato ieri sera da Udine, ha lavorato in mattinata: seduta dedicata allo scarico, in palestra, per chi è sceso in campo contro i friulani, mentre gli altri hanno svolto, in campo, esercitazioni tecniche ad alta intensità. Domani la squadra di Allegri godrà di una giornata di riposo, per poi ricominciare ad allenarsi mercoledì, in ottica della sfida interna di sabato sera contro l'Empoli. Un Empoli che, nonostante il ko per 3-1 con la Lazio, ha lanciato segnali positivi al ritorno nella massima serie: passata in vantaggio, la formazione toscana si è fatta rimontare dai biancocelesti, creando però diverse occasioni da rete. Una gara questa che deve mettere in guardia la Vecchia Signora, chiamata a non fallire l'appuntamento con la prima vittoria in campionato. 

Questione Szczesny 

 

Contro l'Empoli, Allegri dovrà decidere se confermare dopo gli errori grossolani commessi contro l'Udinese Wojciech Szczesny oppure se dare una chance a Mattia Perin. L'ipotesi più probabile è che toccherà ancora al polacco difendere i pali della porta juventina, anche se bisognerà capire come l'ex Roma reagirà alle critiche che gli stanno piovendo addosso in queste ore. Una situazione da non sottovalutare per i piemontesi. "Szczesny è un grandissimo portiere. Non è questione di errore tecnico, è questione che, quando vieni da un rigore commesso, in quel momento buttare la palla in tribuna non è una vergogna. Servirà da lezione anche a lui", ha detto Allegri nel post partita di Udine, mandando un messaggio chiaro al proprio numero 1. 

Leggi anche: Donnarumma messo in panchina da Pochettino