Andrea Agnelli
Andrea Agnelli

Torino, 1 maggio 2020 - Provare ad arrivare fino in fondo a questa travagliatissima stagione calcistica 2019/20. Questo l'intento dei club di serie A, fra cui anche la Juventus, che sposa la linea dell'intera Lega, riunitasi in giornata per discutere dei vari temi, fra cui naturalmente anche quello legato alla ripresa. 

"Mi associo ai complimenti e al consenso di tutti per il lavoro del presidente Dal Pino - ha detto Andrea Agnelli, prendendo la parola durante l'Assemblea - Ne approfitto per ribadire con forza che la Juventus ha la ferma volontà di concludere la stagione 2019-20. Iniziando gli allenamenti il 18 maggio e le partite a giugno ci saranno modi e tempi per concludere la stagione. Rispettando le indicazioni dell’Uefa e dell’Eca. Voi sapete che non sono molto mediatico e preferisco il silenzio e questo può aver alimentato interpretazioni sbagliate sulla volontà della Juventus. Ma la nostra idea ribadita con forza è portare a termine la stagione". 

Anche perché la Vecchia Signora avrebbe voglia di portarsi a casa il nono Scudetto di fila. Un titolo che, nel caso in cui invece non di dovesse riuscire a concludere il campionato, la società piemontese, proprio attraverso la persona di Andrea Agnelli, ha fatto capire a più riprese non accetterebbe. L'ultima conferma è arrivata attraverso il "like" lasciato dal numero uno bianconero a un commento fatto da un tifoso su Twitter. "Non vogliamo vincere in questo modo. Anche Andrea Agnelli ha detto che declinerà. Spero che sia così. Non siamo l’Inter", il testo del messaggio, approvato virtualmente e idealmente dal presidente juventino.