Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
16 mag 2022

Juve-Lazio 2-2, le parole dei protagonisti del match

Milinkovic-Savic: "Il mio anno migliore alla Lazio". Il saluto di Chiellini: "Devo dare uno sguardo all'estero"

16 mag 2022
ada cotugno
Sport
Milinkovic-Savic segna il gol del pareggio in pieno recupero
Milinkovic-Savic segna il gol del pareggio in pieno recupero
Milinkovic-Savic segna il gol del pareggio in pieno recupero
Milinkovic-Savic segna il gol del pareggio in pieno recupero

Torino, 16 maggio 2022- La Lazio festeggia la qualificazione matematica in Europa League grazie al gol al 95' di Sergej Milinkovic-Savic. Nella notte dei saluti a Giorgio Chiellini e Paulo Dybala la Juventus deve accontentarsi del 2-2 finale che porterà quindi al quarto posto in classifica, con la qualificazione in Champions League ormai archiviata da settimane.

Approfondisci:

Serie A: Juve-Lazio 2-2. Sampdoria-Fiorentina 4-1

Approfondisci:

Juve-Lazio 2-2, Milinkovic-Savic porta in Europa i suoi

La gioia di Milinkovic-Savic

Non si sa ancora se questa sarà la sua ultima stagione con la maglia della Lazio, ma intanto Milinkovic-Savic si toglie la soddisfazione di segnare un gol pesantissimo in casa della Juventus. "Son contento del gol perché ho fatto fare il punto alla squadra che si è qualificata matematicamente i Europa League", ha raccontato ai microfoni di DAZN, "Per come abbiamo iniziato la stagione possiamo essere contenti di dove siamo arrivati". Di sicuro questa è stata tra le sue migliori stagioni in biancoceleste: "Col mister sono migliorato anche tatticamente: 11 gol, 11 assist. Sì, è la mia miglior stagione alla Lazio". E per il futuro il serbo ha già individuato cosa migliorare: "Un po' di giocatori per puntare alla Champions League".

 

Il saluto di Chiellini

 

Tra i grandi protagonisti della serata c'è senza dubbio Chiellini che ha salutato la Juventus dopo 17 anni. Il capitano bianconero è uscito dal campo al 17', applaudito da tutto lo stadio e ai microfoni di Sky ha commentato la sua scelta: "Con il Messina è iniziata questa storia che mi ha portato fino a qua. La decisione è maturata in mesi, in settimane, non in giorni. Ho sempre detto che mi sarebbe piaciuto lasciare ad un livello alto e ci sono riuscito": E sul futuro: "Un’esperienza all’estero ti arricchisce, io penso di aver bisogno di vedere un po’ fuori dalla mia vita e dalla Juve. Devo capire insieme alla famiglia, uno sguardo fuori lo devo dare, anche per il mio futuro". Chiellini ha anche spiegato perché ha lasciato il campo così presto, dopo 17 minuti: "Uno per ogni anno di Juventus. La mia partita l’avevo fatto mercoledì’, la prossima sarà il primo giugno con la nazionale. Il resto era festa".

Leggi anche - L'addio di Chiellini: la sua storia a Torino

 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?