Juventus-Lazio, Ronaldo seguito da Acerbi e Bastos (Ansa)
Juventus-Lazio, Ronaldo seguito da Acerbi e Bastos (Ansa)

Torino, 20 luglio 2020 - La doppietta di Cristiano Ronaldo consente alla Juventus di battere (2-1) la Lazio e di allungare le mani sul nono scudetto consecutivo. Un uno-due micidiale a inizio ripresa spacca la partita: prima su rigore, poi a porta vuota su assist di Dybala, ci pensa sempre CR7, capoccannoniere insieme a Immobile della serie A con 30 gol, a trascinare la squadra di Sarri. Inutile il gol di Immobile su rigore che aveva riaperto la partita a nove minuti dalla fine. Decisiva al 90' una parata di Szczesny sulla punizione calciata da Milinkovic-Savic. Il successo della Juve nel big match della trentaquattresima giornata di serie A porta il +8 in classifica sull'Inter, una mezza ipoteca sul titolo.

"Sapevamo che sarebbe stata una partita difficile contro una squadra che stava facendo un campionato buono. Avevamo un'occasione di vincere in casa e abbiamo giocato bene, sono molto contento e il vantaggio è buono". Sono le parole di Cristiano Ronaldo al termine del match. Il portoghese ha commentato il record di 50 gol realizzati in Premier League, Liga e Serie A. "I record sono sempre importanti. E' più importante la vittoria della squadra". "Dobbiamo migliorare sempre. Mancano quattro partite e sappiamo che la Serie A è un campionato difficile. Dobbiamo vincere. La squadra sta giocando bene", conclude CR7.

Prima della partita ha parlato il Chief fFotball Officer della Juventus, Fabio Paratici che ha rassicurato Sarri per il futuro: "Sarri sarà senz'altro l'allenatore del prossimo anno della Juventus. Io sono alla Juventus da 10 anni e per 9 siamo stati quasi sempre primi in classifica - ha aggiunto il dirigente bianconero - Con Allegri abbiamo vinto 9 titoli su 10 e ogni volta che c'è stato un pareggio, o addirittura dopo alcune vittorie, si parlava di qualche riunione interna. Ormai ci siamo abituati e ci ridiamo sopra". E sul rapporto di Sarri con Ronaldo: "Cristiano è un ragazzo molto sensibile e molto educato che non fa pesare il suo status di miglior calciatore del mondo. C'è un dialogo normalissimo sia con noi dirigenti, sia con i calciatori che con l'allenatore". Infine sul rinnovo di Dybala: "Stiamo parlando frequentemente col suo entourage, siamo sulla stessa linea per cercare la migliore soluzione possibile per arrivare al rinnovo. E' un giocatore importantissimo che deve restare con noi"

 

Serie A, risultati e classifica

 

Juventus-Lazio 2-1, rivivi la diretta

IL TABELLINO

JUVENTUS (4-3-3): Szczesny; Cuadrado, Bonucci, De Ligt, Alex Sandro; Ramsey (12'st Matuidi), Bentancur, Rabiot; Douglas Costa (12'st Danilo), Dybala (44' st Rugani), Ronaldo. All.: Sarri.

LAZIO (3-5-2): Strakosha; Bastos, Luiz Felipe (44'st Falbo), Acerbi; Lazzari (44'st Moro), Milinkovic, Cataldi (30'st Anderson A.), Parolo, D. Anderson (21'st Vavro); Caicedo (21' st Adekanye), Immobile. All.: Inzaghi.

ARBITRO: Orsato di Schio.

RETI: 6' st Ronaldo (rig.), 9' st Ronaldo, 38' st Immobile (rig.).

NOTE: serata serena, terreno in buone condizioni. Ammoniti: Anderson A., Alex Sandro, Bonucci e Danilo. Angoli: 3-7. Recupero: 3', 5'.