Federico Chiesa
Federico Chiesa

Torino, 2 ottobre 2020 - La chiusura del mercato si avvicina a grandi passi: lunedì suona il gong finale e la Juventus ha ancora un paio di discorsi aperti. Il più importante riguarda il possibile arrivo di Federico Chiesa all'ombra della Mole. I bianconeri ne stanno parlando con la Fiorentina, forti della volontà del classe '97 di lasciare il capoluogo toscano. Stasera intanto il ragazzo è sceso in campo da titolare nel match contro la Sampdoria, indossando peraltro la fascia di capitano al braccio, alla luce dell'assenza di German Pezzella. 

"Chiesa? In questo momento è della Fiorentina, vediamo cosa succederà in questi ultimi giorni di mercato - le parole di Giancarlo Antognoni, club manager dei viola - È un professionista, lo abbiamo praticamente adottato, ci auguriamo che possa rimanere perché è un giocatore importante e determinante. Oggi è un po’ più difficile essere una bandiera, capisco questi ragazzi che a un certo punto scelgono di cambiare. Quando arrivano offerte c’è titubanza da parte di tutti, siamo vicini a fine mercato. Ci auguriamo che non succeda, se succede vedremo il da farsi. Passaggio alla Juventus? Anche i tifosi hanno capito che oggi i giocatori scelgono dove andare, sono situazioni comuni anche ad altre squadre". 

Insomma, qualcosa bolle eccome in pentola e quella con la Samp potrebbe essere davvero l'ultima gara di Chiesa con la casacca della Fiorentina. Ma per trasformare questa ipotesi in realtà, il club bianconero deve prima accontentare le richieste economiche dei gigliati. L'intesa si potrebbe raggiungere con la formula del prestito oneroso e con un diritto di riscatto a cifre molto alte. Una modalità che permetterebbe alla Vecchia Signora di eventualmente investire risorse importanti solo fra un anno.

Intanto però i campioni d'Italia stanno per incassare quei milioni da mettere subito sul tavolo: Daniele Rugani infatti è prossimo a firmare con il Rennes. Dalla cessione (in prestito secco), la Juve otterrà 1,5 milioni, senza contare l'ingaggio risparmiato, che sarà pagato interamente dai francesi. In queste ultime ore a disposizione la dirigenza piemontese spera anche di piazzare Mattia De Sciglio, anche se al momento non sussistono piste davvero concrete.