Torino, 10 ottobre 2021 - Non sarà la meta ambita all'inizio delle Final Four della Nations League 2021, ma alla fine il terzo gradino del podio per l'Italia di Roberto Mancini diventa un buon risultato soprattutto alla luce delle risposte fornite da una squadra che, prima del match con la Spagna, era reduce da ben 37 partite senza sconfitte. La Nazionale, infarcita di tante cosiddette seconde linee, ha reagito subito e, complice anche una bella dose di fortuna (3 i legni colpiti dal Belgio), ha confezionato nella ripresa un successo che porta le firme di Barella e Berardi (su rigore) prima del brivido regalato a ridosso del duplice fischio da De Ketelaere, bravo a beffare con un tunnel un applauditissimo Donnarumma.

Nations League, Italia e Belgio in ginocchio contro il razzismo

Primo tempo

L'Italia parte forte soprattutto grazie a Chiesa, che nel giro di pochi secondi confeziona due chance molto ghiotte: nella prima Alderweireld devia in corner e nella seconda la sfera finisce alta sulla traversa. Il Belgio replica al 7' con Batshuayi, che recupera la sfera dopo una respinta corta di Acerbi e calcia sfiorando il bersaglio grosso. Al 19' è Berardi a cercare la botta dalla distanza: Courtois si distende e non si fa ingannare dalla precedente deviazione di Denayer. Al 22' si fa vedere Raspadori, la cui conclusione viene smorzata in corner, ma per gli azzurri si tratta di un fuoco di paglia prima che gli ospiti salgano in cattedra: al 26' Alderweireld di testa sollecita i riflessi di Donnarumma e poco dopo è l'incrocio dei pali a dire di no a Saelemaekers, servito dal rimorchio di Batshuayi. Passato lo spavento, l'Italia torna ad attaccare e lo fa con Chiesa e Barella tra il 28' e il 32': il più pericoloso è l'esterno della Juventus, che si ripete al 42' (palla fuori) e soprattutto al 46', quando solo un miracolo di Courtois in uscita bassa evita il peggio ai suoi.

La gioia di Barella per il gol (Ansa)

Secondo tempo

Peggio che per la Nazionale di Martinez si materializza al 46', quando sugli sviluppi di un corner Barella si ritrova sui piedi il rinvio sbilenco di Tielemans e al volo firma l'1-0. La risposta del Belgio arriva solo al 61' ma è clamorosa, perché ancora una volta sono i legni a salvare Donnarumma: pregevole nell'occasione la botta di potenza di Batshuayi. Gli ospiti al 63' si fanno male da soli con l'intervento in ritardo in area di Castagne su Chiesa: Jovanovic assegna un rigore battuto da Berardi che Courtois può solo intuire. Al 70' Donnarumma è provvidenziale sulla bomba di Alderweireld: il duello si ripeto al 78' ed è vinto ancora dal portiere di casa, che all'82' viene salvato di nuovo dal palo sulla staffilata dal limite di Carrasco. La rete del Belgio è nell'aria e arriva all'86', quando De Ketelaere capitalizza al meglio un contropiede perfetto avviato da De Bruyne. Di fatto per gli ospiti si tratta solo del meritato gol della bandiera perché all'Allianz Stadium non succede più nulla e sul terzo gradino del podio della Nations League 2021 ci va l'Italia di Mancini.

Italia-Belgio, Nations League: l'esultanza degli Azzurri (Ansa)

Italia-Belgio, le pagelle di Paolo Franci

Tabellino

Italia (4-3-3): Donnarumma; Di Lorenzo, Acerbi, Bastoni, Emerson Palmieri; Barella (25' st Cristante), Locatelli, Pellegrini (25' st Jorginho); Berardi (46' st Insigne), Raspadori (20' st Kean), Chiesa (46' st Bernardeschi) (1 Sirigu, 22 Meret, 3 Chiellini, 6 Verratti, 12 Dimarco). Ct. Mancini. 

Belgio (3-4-3): Courtois; Alderweireld, Denayer, Vertonghen; Saelemaekers (14' st De Ketelaere), Witsel, Tielemans (14' st De Bruyne), Castagne; Vanaken Batshuayi, Carrasco (42' st Trossard) (12 Mignolet, Casteels, 4 Boyata, 14 Lukebakio, 16 Theate, 19 Dendoncker). Ct. Martinez. 

Arbitro: Jovanovic (Serbia). 

Reti: nel st 2' Barella, 20' rig. Berardi, 41' De Ketelaere. Angoli: 6-5 per l'Italia. Recupero: 1' e 4'. Ammoniti: Vertonghen, Di Lorenzo, Witsel, Alderweireld, Emerson Palmieri per comportamento non regolamentare. Spettatori: 18500. 

Francia-Spagna: le probabili formazioni della finale