Roberto Mancini (ANSA)
Roberto Mancini (ANSA)

Milano, 18 aprile – Il commissario tecnico della nazionale di calcio Roberto Mancini è sicuro: l’Italia agli Europei, che sono slittati al prossimo anno a causa del Coronavirus, potrà giocare un ruolo da protagonista e lo ha ribadito ai taccuini di Sportmediaset proprio oggi precisando che questa stagione potrebbe essere utile in termini d’esperienza ad una rosa molto giovane: "Siamo tra le squadre più giovani dell’Europeo e di conseguenza una stagione in più sulle spalle migliorerà il bagaglio tecnico e atletico dei ragazzi. Abbiamo creato un gruppo forte che potrà giocare per vincere. Sarebbe magnifico vincere l’Europeo, un successo che manca dal 1968. Vogliamo riuscirci e abbiamo le qualità per farlo".

Infine Mancini ha parlato anche della corsa scudetto, cucendo i gradi della favorita sul petto della Juventus ma al tempo stesso non escludendo sorprese: “Se il campionato riprendesse, potrebbe succedere di tutto. Uno stravolgimento come quello che stiamo vivendo non c’è mai stato. La Juventus per me resta la più forte ma potrebbero rientrare in corsa anche squadre come Inter o Atalanta. Quando ci si ferma per un lasso di tempo così lungo può cambiare e succedere davvero di tutto. Non mi sentirei davvero di escludere nulla.”