Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
5 giu 2022
massimo vitali
Sport
5 giu 2022

Italia-Germania, le pagelle. Gnonto, che bella sorpresa

Scamacca fermato dal palo, Pellegrini si illumina di immenso 

5 giu 2022
massimo vitali
Sport
Italy's  Lorenzo Pellegrini jubilates with his teammates after scoring the goal during the Uefa Nations League,group A3, soccer match Italy vs Germany at Renato Dall'Ara stadium in Bologna, Italy, 04 June 2022. ANSA /SERENA CAMPANINI
Italy's Lorenzo Pellegrini jubilates with his teammates after scoring the goal during the Uefa Nations League,group A3, soccer match Italy vs Germany at Renato Dall'Ara stadium in Bologna, Italy, 04 June 2022. ANSA /SERENA CAMPANINI
Italy's  Lorenzo Pellegrini jubilates with his teammates after scoring the goal during the Uefa Nations League,group A3, soccer match Italy vs Germany at Renato Dall'Ara stadium in Bologna, Italy, 04 June 2022. ANSA /SERENA CAMPANINI
Italy's Lorenzo Pellegrini jubilates with his teammates after scoring the goal during the Uefa Nations League,group A3, soccer match Italy vs Germany at Renato Dall'Ara stadium in Bologna, Italy, 04 June 2022. ANSA /SERENA CAMPANINI

Roma,  5 giugno 2022 - L'Italia di Mancini rialza la testa in Nations League. Gli azzurri pareggiano 1-1 a Bologna con la Germania e mandano segnali incoraggianti dopo il tracollo con l'Argentina. È la nazionale dei giovani, all'esordio assoluto su un palcoscenico internazionale. Ecco le pagelle di Massimo Vitali: Scamacca fermato dal palo, Gnonto (qui la storia del giovane calciatore) che bella sorpresa.

Italia-Ungheria: Gnonto pronto per una maglia da titolare. Le probabili formazioni

Donnarumma 6,5. Nel primo tempo sporca i guantoni su Gnabry. Incolpevole sul gol di Kimmich. Bravo nel recupero a respingere la conclusione di Havertz. 

Florenzi 7. Chiude tutte le falle, come al 26’ sulla conclusione di Muller, e quando gli azzurri attaccano in lui trovano una sponda sicura. Capitano coraggioso. 

Acerbi 6. Pochi fronzoli su Muller e qualche bella sventagliata in uscita. Ma anche un mezzo pasticcio sul gol di Kimmich. 

Bastoni 6. Un paio di leggerezze difensive nel primo tempo potevano costar caro. Sfortunato sul gol di Kimmich. Però tiene botta. 

Biraghi 5,5. Un po’ timido, Gnabry lo tiene basso. Poca roba anche in fase di spinta. 

Frattesi 6. L’emozione al debutto nei primi minuti si fa sentire, ma quando libera i cavalli crea pericoli. Le conclusioni al 16’ e al 34’ sono rivedibili, l’atteggiamento è quello che chiede Mancini. Cala nella ripresa. 

Cristante 6. Ingabbia Muller ma così facendo ingabbia un po’ anche se stesso. 

Tonali 6. Forse non ha il passo dell’interno e questo un po’ lo penalizza. Un paio di rientri difensivi utili, cresce alla distanza.

Politano 5,5. Nel primo tempo lascia il frizzantino nel frigo e si consegna a una partita anonima. Appena si ricorda di avere numeri d’alta scuola lo azzoppano e deve uscire. 

Scamacca 7. Monumento di solidità. Il duello con Rudiger è una sfida tra titani e lui non ha la peggio. Quando al 35’ il centrale del Chelsea gli lascia un fazzoletto lo sfrutta con una sciabolata che scheggia il palo. A inizio ripresa poteva far meglio sul cross di Politano. 

Pellegrini 7. Quando si accende illumina d’immenso il gioco degli azzurri. Bravo a farsi trovare solo davanti a Neuer nel gol dell’1-0. 

Gnonto 7. Entra da debuttante e confeziona la gemma che vale il vantaggio azzurro. Argento vivo. Pobega sv Dimarco sv. Ricci sv Cancellieri sv 

All. Mancini 7. Squadra nuova che le certezze e il coraggio le trova al primo colpo. Bella iniezione di fiducia. 

Germania: Neuer 6, Henrichs 5,5 (59’ Hofmann), Sule 6, Rudiger 6, Kehrer 5,5, Kimmich 7, Goretzka 6 (69’ Gundogan), Gnabry 5,5 (80’ Raum sv), Muller 5 (69’ Havertz), Sané 5 (59’ Musiala 5,5), Werner 5.
Arbitro: Jovanovic 6,5.
 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?