Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
4 giu 2022
giusy anna maria d'alessio
Sport
4 giu 2022

Italia-Germania 1-1: Pellegrini non basta. Gnonto, che debutto

Buona la prima del nuovo ciclo degli azzurri: tra i tanti debuttanti c'è il 18enne di Verbania, autore dell'assist per il gol che illude il Dall'Ara. Replica di Kimmich

4 giu 2022
giusy anna maria d'alessio
Sport
Italy's forward Wilfried Gnonto enters the pitch after replacing Italy's forward Matteo Politano during the UEFA Nations League - League A, Group 3 first leg football match between Italy and Germany on June 4, 2022 at the Renato Dall'Ara stadium in Bologna. (Photo by MIGUEL MEDINA / AFP)
Wilfried Gnonto, 18 anni (Ansa)
Italy's forward Wilfried Gnonto enters the pitch after replacing Italy's forward Matteo Politano during the UEFA Nations League - League A, Group 3 first leg football match between Italy and Germany on June 4, 2022 at the Renato Dall'Ara stadium in Bologna. (Photo by MIGUEL MEDINA / AFP)
Wilfried Gnonto, 18 anni (Ansa)

Bologna, 4 giugno 2022 - Il nuovo ciclo dellI'Italia di Mancini parte da un 1-1 contro la Germania nella gara d'esordio del Gruppo 3 della Lega A di Nations League: al Dall'Ara di Bologna succede tutto tra il 70' e il 73', quando a Pellegrini, rifornito dall'esordiente Wilfried Gnonto, replica sull'altro fronte Kimmich. Ne scaturisce un pareggio nel quale i maggiori rimpianti, paradossalmente alla luce del momento nero vissuto dalla Nazionale, sono appannaggio dei padroni di casa, che nella prima frazione avevano colpito un palo con Scamacca. Se Italia e Germania non si fanno male, va decisamente peggio all'Inghilterra, che nell'altra gara del medesimo gruppo cade a sorpresa contro l'Ungheria, prossima avversaria degli azzurri nel match in programma martedì 7 giugno al Manuzzi di Cesena.

Nations League 2022, Italia-Ungheria: formazioni e guida tv

Italia-Ungheria: Gnonto pronto per una maglia da titolare. Le probabili formazioni

Approfondisci:

Italia-Germania, le pagelle. Gnonto, che bella sorpresa

Primo tempo

 La prima vera occasione arriva al 16', quando Gnabry penetra in area, supera agevolmente Pellegrini e Biraghi e tira di potenza: Donnarumma è attento. Dopo 10' Henrichs serve a rimorchio Muller, la cui botta in diagonale è intercettata dal corpo di Florenzi: sul prosieguo dell'azione Gnabry apparecchia per Goretzka, che al volo da ottima posizione spara alle stelle. L'Italia soffre ma pian piano cresce e nel giro di pochi secondi sfiora la rete prima con Frattesi (mancino di poco sul fondo) e poi con Scamacca, che più o meno dalla stessa zolla del compagno di squadra al Sassuolo colpisce il palo alla destra di Neuer. La Germania replica con un'altra botta di prima fuori bersaglio di Goretzka, mentre poco dopo è clamorosa la chance sciupata da Gnabry, che raccoglie la sfera dopo un flipper nel cuore dell'area di rigore e da ottima posizione manda la palla in curva.
 

Gnonto-Pellegrini. Replica Kimmich

 Gli azzurri rientrano in campo con determinazione e al 47' sfiorano la rete con l'incornata fuori di Scamacca, pescato da una pennellata perfetta di Politano: il numero 9 è on fire e poco dopo, su suggerimento di Pellegrini, ci riprova con una rovesciata facile preda di Neuer. Al 57' si mette in proprio Politano, che con un tiro a giro deviato Kehrer guadagna un corner dai cui sviluppi non nasceranno pericoli per la difesa ospite. La gara non si sblocca ed entrambi gli allenatori pescano dalla panchina: Flick inserisce Musiala per Sané e il neo entrato lo ripaga con una conclusione sbilenca da ottima posizione. Va decisamente meglio a Mancini, che getta nella mischia Gnonto per l'acciaccato Politano: proprio il classe 2003, 18enne di Verbania nato da genitori ivoriani, al 70' propizia la rete con cui Pellegrini, bravo a sfruttare l'uscita a vuoto di Neuer, illude il Dall'Ara prima che al 73', al termine di un'azione analoga, Kimmich riequilibri il match dopo un buco di Acerbi su un traversone di Hofmann. La Germania cavalca l'onda e comincia a bombardare con continuità dalle parti di Donnarumma, bravo a farsi trovare pronto sui tentativi di Gundogan e dello stesso Kimmich sui quali cala il sipario al Dall'Ara sull'esordio della 'nuova' Italia di Mancini.

Leggi anche - Nations League, Mancini: "Dobbiamo ripartire. Il nostro girone il più duro"
 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?