Christian Capone e Jordy Alcivar (Ansa)
Christian Capone e Jordy Alcivar (Ansa)

Gdynya (Polonia), 14 giugno 2019 - Il Mondiale U20 dell’Italia si chiude con un quarto posto: la finalina contro l’Ecuador ha ribaltato l’esito della partita disputata nel girone consegnando ai campioni sudamericani di categoria l’ultimo gradino del podio iridato.

Una sfida bloccata tanto quanto quella vista nella prima fase, con l’Italia stavolta più propositiva e meno rinunciataria, ma mai in grado di poter imporre un suo gioco. Molto turnover da parte di mister Nicolato che ha dato spazio a molto calciatori poco utilizzati anche per colpa di alcuni infortuni come quello di Pinamonti.

La partita nei tempi regolamentari non ha offerto particolare spunti e si è infiammata solamente con le belle giocate sullo stretto di Rezabala e le azioni corali azzurre che però poche volte hanno spaventato Ramirez.

Molto più vivi invece i tempi supplementari dove ci sono stati vari episodi chiave per l’assegnazione del terzo posto. L’Italia ha avuto un’importante occasione con un calcio di rigore conquistato da Marco Olivieri in avvio di supplementare: il classe ’99 della Juventus Under 23, subentrato a gara in corso a Gori, si è inventato una grande giocata in area di rigore trovando il fallo che gli ha offerto la chance di sbloccare la partita. Dal dischetto non ha avuto però la freddezza vista in Pinamonti nelle sfide contro Polonia e Mali e Ramirez ha intuito e respinto il suo tiro.

Più preciso invece l’Ecuador nell’altra area di rigore, abile a sfruttare una manovra difensiva italiana che con il passare dei minuti ha perso organizzazione. Su una palla scodellata dalla trequarti una deviazione di un difensore azzurro ha favorito Richard Mina che da pochi passi ha battuto Carnesecchi (oggi titolare al posto di Plizzari) per il gol che poi è valso il terzo posto al termine del primo tempo supplementare.

Nel secondo mini-tempo ha dominato il nervosismo: l’Italia ha creato pochissimo e commesso diversi errori, l’Ecuador ha temporeggiato il più possibile senza rischiare e alla fine si è conquistato u terzo posto che chiude il cerchio di uno splendido 2019 per la categoria U20 ’tricolor’.

Si chiude invece con la quarta posizione questo Mondiale per l’Italia che rimane con il rimpianto del gol annullato in semifinale all’ultimo minuto che le avrebbe potuto far giocare la partita più prestigiosa di domani.

 

Tabellino

Italia (3-5-2): Carnesecchi; Gabbia, Del Prato, Ranieri; Candela, Alberico, Esposito (17' st Colpani), Bettella, Tripaldelli (37' st Lu. Pellegrini); Capone, Gori (17' st Olivieri). In panchina: Plizzari, Bellanova, Buongiorno, Frattesi, Loria, Scamacca. Allenatore: Nicolato. 

Ecuador (4-2-3-1): Ramirez; Palacios, Vallecilla, Porozo, Espinoza (15' st Mina); Alcivar (7' 2ts Loor), Cifuentes; Alvarado (14' 2ts Castillo), Rezabala (38' st Quintero), Plata; Campana. In panchina: Arce, Bellolo, Estupinan, Lara, Segura. Allenatore: Celico. 

Arbitro: Manzano (Esp). 

Reti: 14' 1ts Mina. Note: Al 5' del 1ts Ramirez para un rigore calciato da Olivieri. Ammoniti: Candela, Vallecilla, Quintero, Capone, Plata, Olivieri, Gabbia. Angoli: 5-4 per l'Ecuador. Recupero: 1', 5', 0', 3'.