Giorgio Chiellini con la maglia della Nazionale
Giorgio Chiellini con la maglia della Nazionale

Roma, 13 ottobre 2020 - Dal ritiro della nazionale è Giorgio Chiellini a prendere la parola. In una giornata complicata in cui sono stati spifferati e poi smentiti dei casi di positività all'interno del gruppo, il capitano degli Azzurri ha ribadito ai microfoni la disponibilità di correre il rischio di contagio pur di giocare. "Noi calciatori sappiamo di andare incontro a rischi, e siamo pronti a correrli, cercando di minimizzarli al massimo con tutte le precauzioni necessarie. Ma sono dell'idea che dobbiamo andare avanti" le sue parole a riguardo, che trasmettono anche tanta sicurezze nell'ottica del continuo della stagione

Le nazionali e i calendari

SI è discusso molto anche sulla situazione calendari, con tantissime partite che con questo triplo impegno delle nazionali hanno ingolfato ancor di più gli impegni di tanti calciatori. "Modifiche ai calendari? Ripeto, la cosa che dobbiamo metterci in testa è proseguire. Andiamo incontro a mesi difficili e questo lo sappiamo. Credo che alla fine la vera vittoria sarà aver finito questo campionato. So che, chiunque vinca, si parlerà di torneo falsato, ma non è questo quello che conta. La bolla come in NBA? Difficile, non abbiamo le strutture già pronte, ma una 'semi-bolla' è quella che già si verifica in casi di positività, dove tutti restiamo in ritiro. Per mesi faremo avanti e indietro tra ritiro e casa, e c'è massima disponibilità da parte nostra".

Il contagio di Ronaldo

Infine un punto su Cristiano Ronaldo, suo compagno di squadra che in nazionale è risultato positivo asintomatico. "L'ho sentito, sta benissimo. Stava prendendo il sole" ha chiuso Giorgio Chiellini. 

LEGGI ANCHE: Nazionale, infortunio per Lazzari