Insigne esulta dopo il pareggio (Ansa)
Insigne esulta dopo il pareggio (Ansa)

Torino, 11 giugno 2019 – L’Italia vince in rimonta all’Allianz Stadium contro una Bosnia arrembante. Gli ospiti passano in vantaggio con Dzeko, ma nella ripresa gli Azzurri ribaltano la partita grazie ad una prestazione strepitosa di Insigne, che realizza un capolavoro sul gol del pari. Verratti all’85’ completa l’impresa degli uomini di Mancini, che restano saldi al primo posto del girone J a punteggio pieno dopo quattro partite. 

RITMI SERRATI – Il CT dell’Italia Roberto Mancini conferma il centrocampo che ha battuto la Grecia, propone Mancini come terzino destro e davanti le novità Bernardeschi e Quagliarella, con Insigne a completare il tridente. Nella Bosnia ci sono lo juventino Pjanic in regia e il romanista Dzeko prima punta. Il primo acuto della partita non si fa attendere. Gli Azzurri partono aggressivi e al 2’ Quagliarella inizia a prendere le misure, calciando di poco a lato da fuori area. Ritmi altissimi all’Allianz Stadium. La Bosnia si rende pericolosa al 16’, quando Dzeko recupera una palla a centrocampo e fa scattare un rapido contropiede. Salva tutto Bonucci. Gara apertissima con continui ribaltamenti di fronte, ma entrambe le difese chiudono bene le folate offensive avversarie. Al 32’ Dzeko sblocca la partita. Grande giocata rasoterra dei bosniaci, con Besic che innesca di tacco Visca dentro l’area, il quale mette in mezzo un pallone forte davanti alla linea di porta sul quale si avventa l’attaccante della Roma. Tenta di reagire l’Italia: Quagliarella al minuto 40 gestisce bene una palla sui diciotto metri, si libera e scaglia una conclusione angolata e rasoterra, ben deviata in angolo da Sehic. Ci prova anche Bernardeschi, ma il portiere blocca senza problemi. E’ l’ultima emozione di un primo tempo molto concitato, che si chiude con la Bosnia avanti per 1-0. 

PRODEZZE AZZURRE – Partenza con il botto per gli Azzurri, che al terzo minuto della ripresa pareggiano con un gran gol di Insigne. Il napoletano calcia al volo dopo un cross perfetto da calcio d’angolo di Bernardeschi, sorprendendo l’estremo difensore bosniaco. La Bosnia risponde subito: Sirigu è costretto ad un’uscita coraggiosa con i piedi su Dzeko, ad una smanacciata su un tiro-cross poco dopo e osserva il pallone sibilare ad un metro dal palo su un tiro dalla distanza di Saric. Visca al 56’ impegna ancora il portiere del Torino, che salva con la punta delle dita su una conclusione indirizzata sotto la traversa. L’Italia torna a farsi vedere in avanti al 69’, quando Chiesa pesca Insigne con un pallone molto velenoso indirizzato sul secondo palo. Il colpo di testa dell’ala è però respinto a due mani da Sehic. E’ ancora il portiere della Bosnia a rendersi protagonista sul corner successivo, sfoggiando i propri riflessi su un tentativo aereo di Chiellini. Le due squadre iniziano ad essere affaticate e ad allungarsi, ma senza riuscire a farsi del male. Prima Jorginho e poi De Sciglio cercano la fortuna dai 25 metri all’84’, ma le loro conclusioni centrali sono innocue per Sehic. Ci pensa Verratti a spezzare l’equilibrio al minuto 85: Insigne taglia verso l’interno e serve il centrocampista del PSG sul centro-sinistra dell’area, che con un destro a giro piazza chirurgicamente il pallone sul secondo palo. Incolpevole il portiere ospite, che osserva la sfera infilarsi in rete. 2-1 per gli Azzurri, che vincono a Torino confermando il primato nel girone J

Tabellino

Italia (4-3-3): Sirigu; Mancini (21'st De Sciglio), Bonucci, Chiellini, Emerson Palmieri; Barella, Jorginho, Verratti; Bernardeschi (36'st Belotti), Quagliarella (1'st Chiesa), Insigne. In panchina: Cragno, Gollini, Romagnoli, Pellegrini, Sensi, Cristante, Kean, Pavoletti, El Shaarawy. Allenatore: Mancini. 

Bosnia (4-3-3): Sehic; Todorovic, Bicakcic, Zukanovic, Civic (27'st Nastic); Besic, Pjanic, Saric; Visca, Dzeko, Gojak (36'st Cimirot). In panchina: Kovacevic, Memisevic, Duljevic, Loncar, Milosevic, Bajic, Prevljak, Zakaric. Allenatore: Prosinecki. 

Arbitro: Estrada Fernandez (Esp). 

Reti: 32'pt Dzeko; 4'st Insigne, 41'st Verratti. NOTE: serata fresca, terreno in buone condizioni, spettatori 30,000. Ammoniti: Jorginho, Besic, Civic, Saric, Dzeko. Angoli: 5-4 per l'Italia. Recupero: 0'; 4'.