Nicolò Zanioli, prima rete in Nazionale (Ansa)
Nicolò Zanioli, prima rete in Nazionale (Ansa)

Palermo, 18 novembre 2019 - L’Italia affronta l’Armenia allo stadio Renzo Barbera di Palermo, per la decima giornata del gruppo J di qualificazione ad Euro 2020. Nonostante il pass per l’Europeo già in tasca, gli Azzurri non si risparmiano e dilagano. Inaugura la goleada Immobile all’8’, Zaniolo un minuto dopo realizza il suo primo gol in Nazionale. Dopo ci pensa Barella al 29’, Immobile firma la doppietta al 33’ e anche Zaniolo impacchetta dalla media distanza la seconda gioia personale al minuto 64. Romagnoli va in gol al 72’, Jorginho su rigore segna la settima rete al 75’ e Orsolini si iscrive al tabellino dei marcatori al 78’. Prima esultanza in Azzurro anche per l’attaccante del Bologna. Babayan al 79’ realizza la rete della bandiera per l’Armenia, Chiesa chiude definitivamente i giochi all’81’, completando il 9-1 finale.

ITALIA INSAZIABILE – Mancini schiera il 4-3-3. Sirigu tra i pali, a centrocampo c’è Tonali e in attacco il tridente Zaniolo-Immobile-Chiesa. L’Armenia risponde con un 5-4-1 difensivo, con unica punta Karapetian. Gli Azzurri scendono in campo con grande aggressività, ma la prima chance capita sui piedi di Babayan. L’armeno ruba palla a Jorginho sulla trequarti, penetra in area e da posizione defilata obbliga alla prima parata Sirigu. Al 7’ l’Italia sblocca la gara: Immobile, imbeccato da un cross perfetto di Chiesa dal vertice destro dell’area, colpisce alla perfezione di testa sul secondo palo. Passa solo un minuto e l’attaccante partenopeo serve un ottimo filtrante in area per la corsa di Zaniolo, che davanti al portiere non sbaglia con il destro. Uno-due micidiale degli Azzurri che indirizzano il match già nei primi minuti di gioco. Gli ospiti provano ad approfittare di una disattenzione di Bonucci, che sbaglia un retropassaggio verso Sirigu al 21’ e innesca Karapetian. L’attaccante tenta un pallonetto dal limite dell’area per sorprendere il portiere, ma la palla si stampa sulla traversa. Le punte di Mancini dialogano molto e al 25’ Immobile va vicino al 3-0 dopo una triangolazione con Zaniolo. E’ Barella a realizzare il colpo del k.o. al minuto 29. Bonucci lancia il centrocampista interista al limite del fuorigioco e a tu per tu con Hayrapetyan sigla il 3-0. Sessanta secondi dopo Chiesa colpisce il palo e al 32’ Zaniolo lancia nuovamente Immobile verso la porta avversaria. L’attaccante della Lazio salta l’estremo difensore e segna il 4-0. C’è ancora il tempo per un palo, colpito dal solito Immobile, prima della chiusura della prima frazione di gioco.

SENZA PIETÀ – L’Italia continua ad attaccare nonostante il grande vantaggio. Chiesa al 56’ parte dalla sinistra, si accentra e scaglia un destro a giro dai venti metri che centra in pieno il palo vicino all’incrocio. Gli Azzurri non si fermano: Zaniolo al 64’ calcia col mancino dai diciotto metri e pesca l’angolo alla sinistra del portiere. 5-0 in poco più di un’ora. L’Armenia, ormai sotto assedio e demotivata, subisce anche il sesto gol. Romagnoli sfrutta un rimpallo in area di rigore dopo che Hayrapetyan aveva appena respinto un colpo di testa di Izzo, aggiungendosi al tabellino dei marcatori al 72’. Due minuti dopo Hovhannisyan commette fallo su Orsolini e regala un calcio di rigore. Jorginho calcia centrale per il 7-0 degli Azzurri. Al 77’ Chiesa trova Orsolini smarcato al limite dell’area piccola, l’ala del Bologna colpisce di testa e realizza il suo primo gol in Nazionale. Gli armeni realizzano la rete della bandiera al minuto 79: Jorginho sbaglia un passaggio orizzontale, Babayan intercetta e scaglia un missile sotto l’incrocio dei pali. I gol fioccano ancora, quando all’80’ Orsolini restituisce il favore a Chiesa servendogli un ottimo cross sul secondo palo. L’attaccante della Fiorentina stacca bene di testa e sigla il 9-1. La squadra di Mancini vince l’undicesima gara consecutiva.

Seconda volta nella storia azzurra: l'Italia aveva segnato 9 gol in un singolo match soltanto in altre due occasioni, nel 1920 contro la Francia (9-4) e nel 1948 con gli Usa.

I TWEET

 

 

 

Tabellino

Italia (4-3-3): Sirigu (77' Meret); Di Lorenzo, Bonucci (69' Izzo), Romagnoli, Biraghi; Tonali, Jorginho, Barella (46' Orsolini); Zaniolo, Immobile, Chiesa. A disp. Insigne, Florenzi, Donnarumma, Castrovilli, Mandragora, Acerbi, Bernardeschi, Belotti, El Shaarawy. All. Mancini. 

Armenia (5-4-1): Airapetyan; Hambartsumyan, Haroyan, Calisir, Ishkhanyan (69' Sarkisov), K. Hovhannisyan; Babayan, A. Grigoryan (60' Simonyan), Artak Edigaryan (82' Avetisyan), Barseghyan; Karapetyan. A disp. Hovhannisyan, Vardanyan, Beglaryan, Taron Voskanyan, Manucharyan. All. Khashmanyan.   

Arbitro: Martins (Portogallo).  

Reti: 8' e 32' Immobile (I), 9' e 64' Zaniolo (I), 29' Barella (I), 72' Romagnoli (I), 75' rig. Jorginho (I), 78' Orsolini (I), 79' Babayan (A), 80' Chiesa (I). Note: ammoniti Haroyan (A).