Irlanda-Italia Under 21
Irlanda-Italia Under 21

Dublino, 10 ottobre 2019 - Irlanda-Italia Under 21 finisce 0-0. La sfida di Dublino era valida per il girone 1 di qualificazione agli Europei 2021. Dopo il secondo match gli azzurrini salgono a quota 4 punti, mentre gli irlandesi sono a 10, in vetta al gruppo 1, ma con 2 gare in più dell'Italia all'attivo. Da segnalare un'espulsione per parte, con i rossi rimediati da Kean e Parrott nella ripresa. 

UNA BRUTTA GARA - Il 5-0 della gara d'esordio nella qualificazione all'Europeo U21, contro il Lussemburgo, era stato un impegno troppo facile. Non così si può dire per la seconda uscita, a Dublino, contro l'Irlanda capolista del gruppo 1. Alla fine l'Italia Under 21 di Nicolato strappa un buon 0-0, ma in una brutta gara, condizionata dal forte vento, e da tanta tensione in campo. 

Gli azzurri partono bene, fanno la gara, e ci provano prima con Scamacca su punizione, poi con il colpo di testa di Pinamonti, che esce di poco sul cross di Pellegrini. Ma l'Irlanda al 24' ritrova coraggio e spaventa gli azzurrini con Ronan, ma Carnesecchi è pronto e respinge. In campo non si tira indietro la gamba, è uno scontro duro, una gara poco spettacolare sempre pronta ad accendersi con qualche scintilla, come prima dell'intervallo quando Ronan rifila una manata a Tonali. 

TENSIONI E ROSSI - Nella ripresa i padroni di casa hanno un ottima chance: al 52' Parrott, sulla sponda di tacco di Idah, spara fuori, quastione di pochi centimetri. L'Italia, spronata da Nicolato, risponde con Adjapong che scarica un destro potente dalla distanza che costringe in corner Kelleher.

E le tensioni crescono, così al 65' l'azzurro Kean, entrato ad inizio secondo tempo, e l'irlandese Parrott, si fanno cacciare con un rosso. Alla fine un voto in più per Carnesecchi che salva la porta dell'Italia da una potente punizione dal limite battutav da Molumby. Poi il tripilce fischio. L'Under 21 tornerà in campo lunedì 14 ottobre in Armenia, e già non si potrà più sbagliare.

IL CT: GIRONE IMPEGNATIVO - Nicolato ha commentato ai microfoni della Rai: "Siamo una squadra in costruzione, miglioreremo, ma quella di oggi è stata una prestazione volenterosa e coraggiosa". E sull'espulsione di Moise Kean  per una reazione antisportiva a un contrasto di gioco: "E' colpa nostra se abbocchiamo a questo tipo di cose. Conosciamo il loro modo di intendere la competizione e non dobbiamo cascarci, perchè se ci caschiamo facciamo dei danni". Prossimo appuntamento l'Armenia: "Speriamo di fare un'altra gara. Dobbiamo metterci nell'ordine delle idee che il nostro girone è molto impegnativo. La qualificazione non è una passeggiata perchè ci sono delle squadre forti".

Tabellino

Irlanda (3-5-2): Kelleher; Masterson, O'Shea, Scales; O'Connor, Ronan (17'st Knight), Coventry, Molumby (40'st Kilkenny), Elbouzedi (28'st Obafemi); Parrott, Idah. In panchina: Bazunu, Ledwidge, Mandroiu, Collins, Taylor, Power. Allenatore: Kenny. 

Italia (4-3-3): Carnesecchi; Del Prato, Bastoni, Marchizza (22'pt Adjapong), Pellegrini; Locatelli, Tonali, Carraro (28'st Sottil); Frattesi, Pinamonti (1' st Cutrone), Scamacca (1'st Kean). In panchina: Plizzari, Ranieri, Zanellato, Maggiore, Sala. Allenatore: Nicolato. 

Arbitro: Stegemann (Germania).

Note: serata ventosa, terreno in buone condizioni. Al 19'st espulsi Kean e Parrott (doppia ammonizione) per comportamento antisportivo. Ammoniti: Molumby, Ronan, Coventry, Idah, Tonali e Bastoni. Angoli: 3-1 per l'Italia. Recupero: 4', 4'. 

Classifica PT PG V N P GF GS 

Irlanda 10 4 3 1 0 7 1 
Islanda 6 2 2 0 0 9 1 
Italia 4 2 1 1 0 5 0 
Svezia 0 1 0 0 1 1 3 
Armenia 0 2 0 0 2 1 7 
Lussemburgo 0 3 0 0 3 0 11