Simone Inzaghi
Simone Inzaghi

ROMA, 19 maggio 2020 – La Lazio e Simone Inzaghi, un matrimonio vincente e destinato a durare ancora a lungo. La scorsa estate è arrivato il tanto atteso rinnovo fino al 2021, ma i risultati straordinari raggiunti, con la conquista della Supercoppa Italiana e l’attuale secondo posto in classifica in campionato, non sono passati inosservati. La società è disposta a premiare ancora il suo tecnico, consapevole dei traguardi raggiunti, e per questo sarebbe pronta a mettere sul tavolo un’ulteriore offerta. Un triennale a 2,5 milioni a stagione più bonus. Il miglior modo per blindare Inzaghi e respingere le corteggiatrici. Diversi top club infatti, avrebbero messo gli occhi su di lui, che però ha sempre giurato amore per la Lazio. Rinsaldare il rapporto con il proprio allenatore è in cima alla lista delle cose da fare per Lotito.

DIACONALE - Arturo Diaconale dopo settimane difficili per un delicato intervento chirurgico, è tornato a parlare del momento che sta vivendo il mondo del calcio. Il portavoce della Lazio è intervenuto così ai microfoni di Radio Punto Nuovo: "Un po' strumentale e privo di sostanza non far ripartire. Mi auguro passi questa fase di pregiudizi, che come tutti i pregiudizi, spesso sono infondati. Minacce di morte? Esistono leoni da tastiera che restano nelle proprie stanze, perdono ogni contatto con la realtà. Uno non può pretendere di essere amato dal mondo, ma da lì a scrivere certe cose, ce ne passa. La ripartenza del calcio? Nessuno si prende le proprie responsabilità. Il pericolo esiste fin quando non ci sarà il vaccino. Bisogna anche avere la capacità di compiere delle scelte, senza causare danni”.