Mauro Icardi dopo il gol all'Udinese (Ansa)
Mauro Icardi dopo il gol all'Udinese (Ansa)

Milano, 15 dicembre 2018 - Debutto più sofferto del previsto per Beppe Marotta, nuovo amministratore delegato della parte sportiva nerazzurra, ma alla fine un rigore di Icardi – assegnato col Var – ha giustiziato una coriacea Udinese. Uno a zero per i nerazzurri che reagiscono dopo la bastosta Champions.

Rivivi la diretta

Serie A, risultati e classifica

PERISIC IN PANCA - Spalletti sceglie Joao Mario trequartista, Keita e Politano larghi a sostegno di Icardi. Solo panchina per Perisic. Nicola con De Paul e Pussetto. I nerazzurri indirizzano subito la partita su binari chiari, ovvero comandare il possesso di palla nella metà campo avversaria. L’Udinese fa densità e riparte, ma nel secondo intento non riesce. Primo squillo Inter con una girata di testa di Icardi da corner di Politano che si deposita a lato, poi sale in cattedra Musso che prima sventa con il piede una percussione di Asamoah e poi una bordata di Keita. L’Udinese si vede poco o nulla in avanti, con Handanovic spettatore di una tranquilla giornata in ufficio. Buona Inter, ma al riposo è ancora zero a zero.

VAR E CUCCHIAIO - La ripresa si apre con una clamorosa occasione per Mandragora che da centro area spara malamente alto col sinistro. Subito dopo la palla buona ce l’ha Ter Avest, ma il destro sibila a lato del palo. Spalletti cambia per dare maggior peso offensivo, dentro Lautaro Martinez al posto di Borja Valero. Passata la paura l’Inter ritenta l’assedio, ma nasce solo qualche mischia furibonda in area senza conclusioni verso la porta di Musso. La prima vera occasione arriva al 66’: splendida azione di Keita a destra, cross perfetto per Icardi che stavolta spreca di testa a centroarea. Spalletti inserisce anche la carta Perisic in sostituzione proprio di Keita e subito arrivano i risultati sperati. Al 75’, sugli sviluppi di un corner, Perisic devia di testa e Fofana tocca di mano, Abisso non fischia ma quando il pallone finisce in zona neutra viene richiamato dal Var a visionare le immagini. Il direttore di gara ci mette pochi secondi a stabilire il penalty che Icardi trasforma freddamente con il cucchiaio: 1-0. I nerazzurri sprecano poi il raddoppio su una palla persa da Trost Ekong al limite dell’area, ma né Politano né Icardi riescono a concludere a rete. Spalletti prova a ridare equilibrio alla squadra e inserisce Nainggolan per Politano provando ad amministrare. Al 91’ una uscita non precisa di Musso consente a Icardi la girata da posizione difficile, palla di poco sopra la traversa. Nel frattempo c’era stato anche il raddoppio del capitano su centro di Lautaro, ma era offside. Non succede altro, Beppe Marotta e Steven Zhang possono festeggiare in tribuna. L’Inter torna al successo e sale a 32 punti, per l’Udinese una buona partita ma martedì dovrà guardare il risultato di Bologna-Milan per non finire in zona retrocessione.

Tabellino e pagelle 

Inter (4-3-3): Handanovic, Vrsaljko, De Vrij, Skriniar, Asamoah, Borja Valero (10' st Lautaro Martinez), Brozovic, Joao Mario, Politano (39' st Nainggolan), Icardi, Keita (24' st Perisic) (27 Padelli, 13 Ranocchia, 23 Miranda, 33 D'Ambrosio, 5 Gagliardini, 87 Candreva). All.: Spalletti. 

Udinese (3-5-2): Musso, Stryger, Ekong, Nuytinck, Ter Avest (47' st Vizeu), Fofana (40' st Machis), Behrami, Mandragora, D'Alessandro, Pussetto, De Paul (22 Scuffet, 88 Nicolas, 2 Wague, 4 Opoku, 7 Pezzella, 14 Micin, 21 Pontisso, 72 Barak, 99 Balic, 15 Lasagna). All.: Nicola. 

Arbitro: Abisso. 

Rete: nel st 30' Icardi (rigore). Angoli: 9 a 0 per Inter. Recupero: 0' e 4'. Ammoniti: Asamoah, Lautaro Martinez per gioco falloso, Politano, Musso per comportamento non regolamentare. Var: 1. Spettatori: 57.025.