Sandro Tonali (Ansa)
Sandro Tonali (Ansa)

Milano, 19 agosto 2020 - L'Inter non ha ancora fatto la mossa decisiva per Sandro Tonali. I nerazzurri hanno ormai da tempo l'accordo con il giocatore, che ha le valigie in mano direzione Milano da qualche settimana. Il suo ingaggio sarà di 3,5 milioni di euro a stagione più bonus, un netto balzo avanti rispetto a quanto percepisce oggi al Brescia. L'ostacolo, al momento, è la formula del trasferimento. Beppe Marotta non ha ancora trovato l'opzione giusta per portare alla Pinetina il centrocampista, vero gioiello del club di Cellino. Proprio per questo motivo, il presidente delle rondinelle tituba, alla ricerca del massimo profitto.

I meneghini desidererebbero portare a casa il ragazzo con un prestito oneroso con obbligo di riscatto, formula già utilizzata per acquistare Barella dal Cagliari la scorsa estate. La cifra massima che Suning sarebbe disposta ad investire per Tonali è pari a 35 milioni di euro, valutazione comunque importante per un ragazzo classe 2000 con alle spalle soltanto una stagione in Serie A. Secondo alcuni rumors la stretta finale sarebbe dovuta arrivare subito dopo ferragosto, ma a questo punto è probabile che l'operazione andrà a chiudersi la prossima settimana, quando l'Inter avrà concluso i propri impegni europei. Dopo la finale di Europa League contro il Siviglia, questo venerdì, la società potrebbe infatti gettarsi a capofitto sul mercato e iniziare a ufficializzare i primi colpi. Tra cui, sperano i tifosi nerazzurri, ci sarà Sandro Tonali.