Antonio Conte
Antonio Conte

Milano, 6 dicembre 2020 – Archiviato il successo sul Bologna, che permette all’Inter di tenere il passo delle pretendenti allo Scudetto, è tempo di pensare già allo Shaktar che mercoledì arriverà a San Siro con la possibilità di giocarsi gli ottavi di finale di Champions League. Vale anche per l’Inter, obbligata a vincere e sperare che Real e Borussia non producano un pareggio senza farsi male. Il tecnico Antonio Conte si è detto convinto che le merengues non faranno calcoli mercoledì.

Se vinciamo passiamo

Tutte e quattro le squadre si giocano la qualificazione all’ultimo turno, quella messa peggio è l’Inter che è costretta a vincere ed è dipendente dal risultato di Real-Borussia. Una vittoria nerazzurra e un pareggio dall’altra parte sancirebbe comunque l’eliminazione. I tifosi interisti temono il biscotto, non Conte: “Stiamo parlando di squadre blasonate e non posso pensare che il Real scenderà in campo pensando di pareggiare – ha affermato a Sky – Alla fine dei conti anche loro rischiano di uscire e noi dobbiamo pensare solo alla nostra partita. L’anno scorso siamo usciti con il Barcellona che è venuto a fare la sua partita”. Una vittoria può dunque rappresentare la qualificazione agli ottavi: “Sono convinto che se vinciamo passiamo il turno, non dovremo avere rimpianti ed è di fatto una partita secca. Dobbiamo dimostrare di essere grande squadra”.

Shaktar chiuso

 

Dal punto di vista tattico, Conte si aspetta una partita complicata con gli ucraini predisposti a difendersi e ripartire. Trovare spazi non sarà facile: “Credo che arriveranno per chiudersi visto che hanno gamba e ripartenze – ha ammesso Conte – Ci chiuderanno tutti gli spazi e noi dovremo trovare situazioni offensive adeguate e farci trovare pronti per non farli ripartire”. L’Inter si gioca tutto in novanta minuti, ma anche lo Shaktar: “Facendo risultato possono passare il turno ma noi vogliamo giocarci tutte le carte – ha chiuso Conte – Servirà maturità e pazienza, dimostrare di essere grande squadra. Per noi sarà uno step ulteriore e arriveremo pronti”.

Leggi anche - Serie A, i risultati di sabato