Roma, 2 maggio 2021 - Dopo 11 anni, dall'indimenticata stagione del triplete, i nerazzuri tornano campioni d'Italia 2021. L'Atalanta pareggia con il Sassuolo (1-1 a Reggio Emilia) e così l'Inter si aggiudica il 19esimo scudetto. La squadra di Conte interrompe il dominio della Juventus, campione d'Italia per 9 volte di fila: i bianconeri, con 36 scudetti, precedono infatti proprio l'Inter che ora ne ha 19 e quindi uno più dei 'cugini' del Milan. Poi più indietro Genoa (9), Torino, Pro Vercelli e Bologna (7), Roma (3), Fiorentina, Lazio e Napoli (2), Cagliari, Casale, Sampdoria e Verona (1). Qui sotto l'albo d'oro del campionato italiano di Serie A.

Conte: "Vittoria tra le più importanti in carriera"

Il comunicato dell'Inter

L'Inter campione d'Italia 2021 (Ansa)

"19. Un numero che significa anche il dominio cittadino nella conta dei titoli nazionali. Un premio per una stagione iniziata a fine settembre, dopo il finale amaro della passata estate, e macinata, partita dopo partita, tra fatiche, difficoltà e continui slanci di generosità, determinazione. Non una stilla di energia è stata risparmiata. Siamo noi, siamo Campioni d'Italia e lo siamo grazie alla vittoria di ieri sul Crotone e dopo il pareggio di oggi dell'Atalanta contro il Sassuolo. Mancano ancora 4 giornate al termine del campionato e la classifica ci vede lassù, issati a quota 82, una vetta irraggiungibile per tutti gli altri". Così l'Inter sul proprio sito dopo la matematica vittoria del 19esimo scudetto.

Zhang: "Grazie a tutti"

"Grazie a tutti". Con queste parole, affidate a Instagram, il presidente nerazzurro Steven Zhang celebra il trionfo nerazzurro. Zhang è il più giovane presidente della storia dell`Inter a vincere. Ma non solo: è la prima proprietà straniera a vincere un titolo in Italia e la prima proprietà cinese a vincere un top campionato in Europa.

"Festa in modo responsabile"

Tifosi nerazzurri in piazza Duomo a Milano (Ansa)

"Ora è il momento della festa: di tutti gli interisti. Una gioia che si sprigiona genuina ma che invitiamo a esprimere nella maniera più responsabile possibile: siamo Campioni anche in questo". Questo l'invito alla responsabilità a seguire le regole imposte dal Governo per il Covid-19 da parte dell'Inter ai tifosi nerazzurri, dopo la vittoria matematica del 19esimo scudetto. Tante persone si sono radunate a Piazza Duomo a Milano. 

Un successo di Antonio Conte

Antonio Conte (Ansa)

Il successo interista è in gran parte merito di Antonio Conte, che ha saputo dare nuova linfa ad una squadra che aveva dimenticato come si vince. Il tecnico leccese non è nuovo ai successi, infatti in 15 anni di carriera da allenatore sono molti i successi, sia nazionali che oltremanica: Juventus 2011/21 (Campione d'Italia, Supercoppa Italiana); Juventus 2012/13 (Campione d'Italia, Supercoppa Italiana; Juventus 2013/14 (Campione d'Italia); Chelsea 2016/17 (Premier League); Chelsea 2017/2018: (FA Cup); Inter 2020/21 (Campione d'Italia).

L'albo d'oro della Serie A

1898 Genoa; 1899 Genoa; 1900 Genoa; 1901 Milan; 1902 Genoa; 1903 Genoa; 1904 Genoa; 1905 Juventus; 1906 Milan; 1907 Milan; 1908 Pro Vercelli; 1909 Pro Vercelli; 1909-10 Ambrosiana Inter; 1910-11 Pro Vercelli; 1911-12 Pro Vercelli; 1912-13 Pro Vercelli; 1913-14 Casale; 1914-15 Genoa; 1919-20 Ambrosiana Inter; 1920-21 Pro Vercelli; 1921-22 Pro Vercelli-Novese; 1922-23 Genoa; 1923-24 Genoa; 1924-25 Bologna; 1925-26 Juventus; 1926-27 Torino; 1927-28 Torino; 1928-29 Bologna; 1929-30 Ambrosiana Inter; 1930-31 Juventus; 1931-32 Juventus; 1932-33 Juventus; 1933-34 Juventus; 1934-35 Juventus; 1935-36 Bologna; 1936-37 Bologna; 1937-38 Ambrosiana Inter; 1938-39 Bologna; 1939-40 Ambrosiana Inter; 1940-41 Bologna; 1941-42 Roma; 1942-43 Torino; 1945-46 Torino; 1946-47 Torino; 1947-48 Torino; 1948-49 Torino; 1949-50 Juventus; 1950-51 Milan; 1951-52 Juventus; 1952-53 Inter; 1953-54 Inter; 1954-55 Milan; 1955-56 Fiorentina; 1956-57 Milan; 1957-58 Juventus; 1958-59 Milan; 1959-60 Juventus; 1960-61 Juventus; 1961-62 Milan; 1962-63 Inter; 1963-64 Bologna; 1964-65 Inter; 1965-66 Inter; 1966-67 Juventus; 1967-68 Milan; 1968-69 Fiorentina; 1969-70 Cagliari; 1970-71 Inter; 1971-72 Juventus; 1972-73 Juventus; 1973-74 Lazio; 1974-75 Juventus; 1975-76 Torino; 1976-77 Juventus; 1977-78 Juventus; 1978-79 Milan; 1979-80 Inter; 1980-81 Juventus; 1981-82 Juventus; 1982-83 Roma; 1983-84 Juventus; 1984-85 Verona; 1985-86 Juventus; 1986-87 Napoli; 1987-88 Milan; 1988-89 Inter; 1989-90 Napoli; 1990-91 Sampdoria; 1991-92 Milan; 1992-93 Milan; 1993-94 Milan; 1994-95 Juventus; 1995-96 Milan; 1996-97 Juventus; 1997-98 Juventus; 1998-99 Milan; 1999-00 Lazio; 2000-01 Roma; 2001-02 Juventus; 2002-03 Juventus; 2003-04 Milan; 2004-05 Non assegnato; 2005-06 Inter; 2006-07 Inter; 2007-08 Inter; 2008-09 Inter; 2009-10 Inter; 2010-11 Milan; 2011-12 Juventus; 2012-13 Juventus; 2013-14 Juventus; 2014-15 Juventus; 2015-16 Juventus; 2016-17 Juventus; 2017-18 Juventus; 2018-19 Juventus; 2019-20 Juventus; 2020-21: Inter.