Inter a forza sette
Inter a forza sette

Milano, 9 marzo 2021 – E’ bastato un tiro in porta all’Inter per battere nel Monday night l’Atalanta. La stoccata di Skriniar ha avvicinato ulteriormente i nerazzurri allo Scudetto, mantenendo un margine di sei punti sul Milan e dieci sulla Juve, che deve ancora recuperare il match con il Napoli. Per Conte e compagnia settima vittoria consecutiva in campionato e un ruolino di marcia impressionante a San Siro.

Sette e dieci

Benevento, Fiorentina, Milan, Lazio, Genoa, Parma e Atalanta sono state le ‘vittime’ dei nerazzurri nelle ultime sette partite, 21 punti che fanno seguito al pareggio per zero a zero con l’Udinese che all’epoca venne visto come un brutto passo falso nella lotta al tricolore. Invece oggi la squadra di Conte viaggia a 62 punti dopo 26 giornate, un bottino peggiore solo alla stagione 2006/2007 dove i punti erano 70. Non solo, San Siro è praticamente diventato un fortino inespugnabile per le avversarie: sono dieci vittorie in fila da Inter-Parma 2-2 del 31 ottobre. La squadra nerazzurra non perde in casa dal derby di andata del 17 ottobre. Un filotto simile è secondo solo a quello del 2011 quando i nerazzurri infilarono ben 13 vittorie consecutive in casa.

Difesa insuperabile

 

E mentre l’Inter continua ad avere il miglior attacco della Serie A con 63 reti, le 7 vittorie consecutive portano soprattutto la firma della difesa. La squadra di Conte ha blindato la porta: solo due reti subite negli 630 minuti di gioco in campionato, esclusi i recuperi, una con il Parma e una con la Lazio, mentre il successo di ieri con l’Atalanta con un solo tiro nello specchio altrui costituisce una specie di record. L’ultimo precedente, come riporta il sito ufficiale nerazzurro, risale al 2009 contro l’Udinese. Non è finita qua, perché la compagine di Conte è incisiva negli scontri diretti: è prima in Serie A per punti contro le prime sette (9 sui 18 a disposizione fino a qui). Infine, c’è un merito anche dei difensori goleador. Il gol di Skrniar contro l’Atalanta è il 14esimo segnato dalla retroguardia in stagione, meglio dell’Inter solo Atalanta con 16 e Lipsia con 15.

Leggi anche - Champions League, probabili formazioni e orari tv