Antonio Conte
Antonio Conte

Milano, 20 marzo 2021 – Fino a domani l’Inter non potrà muoversi da Milano, lunedì l’Ats prenderà invece una decisione su quelle che saranno le convocazioni dei giocatori nerazzurri in nazionale, se cioè potranno rispondere oppure no. Ad oggi sono quattro i giocatori positivi, ovvero D’Ambrosio, Handanovic, De Vrji e Vecino, più un membro dello staff. Potrebbe essersi arrestato il focolaio in squadra anche se oggi si saprà il risultato dell’ultimo giro di tamponi. Intanto emergono le prime date utili per recuperare il match con il Sassuolo in programma stasera e rinviato a data da destinarsi.

Ipotesi 7 o 14 aprile

La Lega ha comunicato ufficialmente il rinvio della gara di stasera, ma ci sono ancora dubbi sulla data del recupero. La prima utile in calendario è quella del 7 aprile, cioè lo stesso giorno di Juventus-Napoli. In quel caso gli orari non si sovrapporranno, considerando che i bianconeri giocheranno alle 18.45 l’Inter verrà fissata o alle 15 oppure alle 21. Con il Covid cade anche il tabù del divieto di inserire gare nazionali allo stesso orario di gare di coppa, infatti il 7 aprile alle 21 ci sono i quarti di Champions League. Probabile comunque che l’orario di Inter-Sassuolo sarà alle 15.

Ma i due club, proprio come successo con Juve e Napoli, potrebbero accordarsi per spostare la data al 14 aprile. L’Inter valuta il da farsi, giocando il 7 aprile il match sarebbe 4 giorni dopo Bologna-Inter e 4 giorni prima di Inter-Cagliari, giocando il 14 invece sarebbe 3 giorni dopo Cagliari e 4 giorni prima della insidiosa trasferta di Napoli, in un ciclo che prevedrebbe 4 partite in 11 giorni tra il 14 e il 25 con Sassuolo, Napoli, Spezia e Verona.

Leggi anche - Inter, piccolo focolaio Covid nella squadra