Alexis Sanchez
Alexis Sanchez

Milano, 17 novembre 2020 - Vince la diplomazia. Dopo l'attacco di settimana scorsa del commissario tecnico del Cile Reinaldo Rueda nei confronti dell'Inter, sulla gestione delle condizioni fisiche di Sanchez, è arrivata la retromarcia. Alla vigilia del match di qualificazione mondiale con il Venezuela, il commissario tecnico ha usato toni diversi sul recente infortunio muscolare dell'attaccante nerazzurro.

La polemica

Una settimana fa Rueda non aveva usato mezzi termini, attaccando frontalmente l'Inter per la gestione del giocatore. Parole dure dal Cile verso Milano: "Alexis si trascina un problema da tempo - aveva affermato - Con tutto il rispetto gradiremmo che in Europa si occupassero di lui come facciamo noi. Avrebbero dovuto darci ascolto quando è stato fatto giocare prima 45’ e poi 90’”. Immediata fu la risposta dell'Inter, con una nota ufficiale: "Fc Internazionale Milano ritiene inaccettabili, offensive e non corrispondenti alla realtà le dichiarazioni del ct del Cile, Reinaldo Rueda - spiegava la società nerazzurra -. l Club ha da sempre la massima collaborazione e ottimi rapporti con tutti gli staff delle rappresentative Nazionali".

Diplomazia


I diplomatici nel frattempo hanno svolto bene il proprio mestiere, perché Rueda ha utilizzato parole totalmente diverse a poche dal match con il Venezuela. E' di fatto un dietrofront nei confronti dell'Inter, il ct ha ammesso di aver sbagliato: "Ho grande rispetto per l'Inter - ha affermato in conferenza stampa - Forse ho sbagliato a parlare del tema, sono questioni su cui devono rapportarsi gli staff medici e quello che è successo a ottobre era imprevedibile". Sanchez sta comunque meglio dopo aver giocato qualche minuto con il Perù: "Sta rispondendo bene a livello fisico, quando ha giocato contro il Perù si è sentito bene". Polemica rientrata dunque e sospiro di sollievo per Conte con un Sanchez a completa disposizione anche in campionato. Per quanto riguarda gli altri acciaccati, Kolarov ha rimediato un affaticamento muscolare in nazionale, per Pinamonti botta alla caviglia, entrambi sono in dubbio per il Torino. Dovrebbe invece rientrare Gagliardini, il primo tampone ha dato esito negativo.

Leggi anche - Inter, buone notizie da Lautaro: giocherà con l'Argentina